Sunteți pe pagina 1din 4

Strumenti di misura di fluidodinamica

Page 1 sur 4

Strumenti di misura per la fluidodinamica


Si misura la portata in massa di un getto pesando la massa di liquido fuoriuscita da questo e cronometrando la durata delloperazione. Sar quindi possibile definire la portata del getto con lequazione seguente:

Metodo della pesata:

M=

Dove M rappresenta la massa di liquido fuoriuscita e T il tempo impiegato. Questo metodo viene nella pratica quotidiana adottato non tanto per vere e proprie misure quanto per tarare gli altri strumenti.

M T

Tubo di Pitot:

Il Tubo di Pitot uno strumento composto da due tubi cilindrici concentrici piegati ad L ad una estremit dei quali si trova un foro che consente lingresso di fluidi (principalmente aria) e allaltra due manometri. Immergendo il Tubo nel getto da misurare avviene che il fluido sbatte contro lingresso del tubo stesso (nel punto di ristagno) e la sua energia cinetica si trasforma in energia potenziale. Andando a scrivere il bilancio energetico dellintero processo con lequazione di Bernoulli:
2 u2 P 2 P1 2 u1 + g( z 2 z1) + +R=0 F 2

In particolare abbiamo che la velocit u1 nulla perch un punto di ristagno, z 2 z1 = 0 perch consideriamo il tubo posto in orizzontale, R=0 perch ipotizziamo di operare con un tubo perfettamente liscio. Con le opportune semplificazioni lequazione risulter quindi:
2 u2 P P = 1 2 2 F

u=

2 P

Un difetto di questo strumento per quello di non poter misurare grandi differenze di velocit

http://pcfarina.eng.unipr.it/DispenseArch00/bonilauri132179/bonilauri132179.htm

18/07/2008

Strumenti di misura di fluidodinamica

Page 2 sur 4

perch la sua sensibilit dipende dai manometri che vi vengono applicati. Per far fronte a questo inconveniente si impiegano altri strumenti, quali il manometro ad U, ossia un tubo trasparente riempito di un fluido molto pi denso di quello esterno (ad esempio acqua colorata o mercurio). Manometro ad U:

Dal momento che la pressione di ristagno maggiore della pressione statica, ovvero P r > Ps , risulter che P = L * g * z , dove L riferito al liquido presente nel tubo. Ad esempio: z = 10mm di colonna dacqua
H
2O

= 1000

P = 1000 * 9.81 * 0.01 = 98.1Pa 2 P 2 * 98.1 u= = = 13m / s F . 115

Per misurare invece velocit inferiori si utilizza il micromanometro a tubo inclinato:

Misurando il livello del liquido nel tubo sottile possibile calcolare la pressione di ristagno in A, metre variando langolo possibile aumentare o diminuire la sensibilit dello strumento (minore sar langolo maggiore diverr la sensibilit).

Tubo di Venturi:

http://pcfarina.eng.unipr.it/DispenseArch00/bonilauri132179/bonilauri132179.htm

18/07/2008

Strumenti di misura di fluidodinamica

Page 3 sur 4

Il tubo di Venturi uno strumento composto da due tronchi di cono che formano una strozzatura nel condotto dove viene fatto circolare il fluido. Da notare landamento pi brusco del tratto convergente, mentre quello divergente risulta essere pi dolce: ci dipende dal fatto che, a differenza del tratto convergente, la parte divergente produce delle perdite di carico (in particolare queste sono tanto maggiori quanto pi brusca la divergenza). Limpiego di questo strumento consente di determinare la velocit media del fluido al suo interno, per cui lequazione di Bernoulli risulter:
2 W2 2 W1

+ g ( z 2 z1) +

P 2 P1

W1 * D1 D2
2 2

+R=0

in particolare:
W2 = W1 * A1 A2 =

dove D1 e D2 sono proporzionali alle rispettive aree; andando a sostituire nellequazione:


W1 2
2

D1

4 D2

1 =

P1 P2

W1 2

2 P D1
4

D2

si ottiene la velocit media del fluido. Questo strumento ha un unico difetto, ossia molto costoso. Una soluzione pi economica del tubo di Venturi rappresentata dai diaframmi e dai boccagli, ossia da strozzature poste allinterno del tubo entro cui scorre il fluido. Questa soluzione risulta essere meno costosa al momento dellistallazione ma risulta essere pi dispendiosa da mantenere in quanto simili strozzature comportano un grande calo di pressione allinterno del tubo stesso.

Diaframmi e boccagli

http://pcfarina.eng.unipr.it/DispenseArch00/bonilauri132179/bonilauri132179.htm

18/07/2008

Strumenti di misura di fluidodinamica

Page 4 sur 4

Boccaglio:

In questo caso lequazione di Benoulli diventa:


2 W2 2 W1

+ g ( z 2 z1) +

P 2 P1

+R=0

dal momento che W1 = W2 , e che possiamo scrivere le resistenze interne come


W= 2 P

R= *

2 , da cui

si ricava , dove dipende dal diaframma o dal boccaglio impiegato (il fornitore provvede a punzonarlo direttamente sul pezzo).

http://pcfarina.eng.unipr.it/DispenseArch00/bonilauri132179/bonilauri132179.htm

18/07/2008