Sunteți pe pagina 1din 6

John Deacon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Vai a: Navigazione, cerca

John Deacon

Deacon sul palco nel 1979

Nazionalit

Regno Unito

Genere

Hard rock
Pop rock
Rock progressivo
Heavy metal
Glam rock

Periodo di attivit

1970 1997

Strumento

Basso
Chitarra
Tastiere

Etichetta
Band attuale
Band

Queen

Album pubblicati

28

Studio

15

Live

Raccolte

Opere audiovisive pubblicate {{{numero opere


audiovisive
pubblicate}}}
Gruppi e artisti correlati

{{{correlati}}}

Sito ufficiale
Si invita a seguire lo schema del Progetto Musica

John Richard Deacon (Leicester, 19 agosto 1951) un musicista inglese. famoso per essere
stato bassista, fino al 1997 (anno in cui si ritir dal mondo della musica), del noto gruppo rock
britannico dei Queen. Oltre al basso, Deacon ha suonato in alcune occasioni anche la chitarra e le
tastiere.

Indice
[nascondi]

1 Carriera

2 Vita privata

3 Performance musicali

4 Discografia
o 4.1 Brani dei Queen composti da John Deacon

4.1.1 Brani da lui composti accreditati a tutto il gruppo

5 Curiosit

6 Altri progetti

7 Note

8 Collegamenti esterni

Carriera [modifica]

Deacon entr a far parte della band nel febbraio del 1971. Era il pi giovane dei quattro Queen e,
prima di arruolarsi nella band, termin gli studi in elettronica al Chelsea College. John era il pi
introverso dei quattro, carattere schivo e sorriso timido ma gentile. Pur non essendo un autore
particolarmente prolifico ha firmato alcuni tra i pi grandi successi dei Queen, come Another One
Bites the Dust, e I Want to Break Free, altro celeberrimo brano. John era l'unico dei quattro a non
saper cantare. Nei concerti il suo microfono era sempre tenuto basso, cos che potesse contribuire ai
cori, e la sua voce non quasi mai udibile. Tuttavia, in alcune esibizioni, come quella all'Earls
Court del '77, la sua voce pu essere chiaramente ascoltata in Somebody To Love e In The Lap Of
The Gods... Revisited.
John Deacon, esperto di elettronica, costru uno speciale pedale-effetto per la Red Special (la
celebre chitarra di Brian May) grazie al quale il chitarrista poteva aumentare i picchi dei suoni alti
del proprio strumento (ottenendo una sorta di "treble booster") in grado di rendere brillante e al
contempo potente il suono, nonch un amplificatore chiamato Deacy Amp (impiegato da May in
alcuni suoi assoli, come in quello del brano My Baby Does Me, dall'album The Miracle del 1989).
John Deacon dai fans sempre stato apprezzato per il suo sorriso sommesso e per il suo
comportamento sobrio ed "elegante" sul palco. A differenza del leader Freddie Mercury, tendeva a
rimanere lucido, quasi distaccato da ogni esibizione live della band.
Caratteristica del suo stile era il rendere i sedicesimi delicati, le "ghost note" ben ritmiche e di creare
un groove coinvolgente. I suo contributi compositivi principali sono i brani: I Want to Break Free,
Another One Bites the Dust, You're My Best Friend, Spread Your Wings, One year of Love, Who
Needs You e Friends Will Be Friends scritta a quattro mani con Freddie Mercury. L'apporto stilistico
si pu invece ritrovare in canzoni meno note come The Millionaire Waltz o Good Old-Fashioned
Lover Boy, scritte da Mercury, dove il sound del bassista ha contribuito ad esprimere il tipico stile
glamour dei Queen.
Per 20 anni gir il mondo con i Queen, concedendo raramente interviste. Dopo la morte di Freddie,
che pose virtualmente fine all'avventura dei Queen, John si ritir dalla scena musicale, ritornandovi
solo per il Freddie Mercury Tribute e per dare compimento alle ultime volont dell'amico
scomparso, contribuendo al successo di Made in Heaven (album postumo della band pubblicato nel
1995). Suoner l'ultima volta il basso per i Queen nell'unico brano al momento registrato dopo la
morte di Freddie di nome No-One But You, mentre la sua ultima apparizione da musicista risale al
17 gennaio del 1997, i Queen suonano The Show Must Go On con Elton John al Thatre National
Chaillot di Parigi. John Deacon, rispetto alla recente idea degli altri membri della band di
ricostituire il gruppo col supporto di un nuovo cantante (Paul Rodgers), si sempre detto non
disposto a parteciparvi, ritenendo chiusa la propria esperienza musicale coi Queen con lo
scioglimento della formazione originale (decisione criticata da alcuni fan, apprezzata da altri). Si
fatto sentire recentemente spedendo al fan club dei Queen un biglietto di auguri in occasione delle
festivit natalizie 2008.

Vita privata [modifica]


Alcune voci infondate ritengono che oggi John un piccolo imprenditore e vive nella zona a sudovest di Londra con sua moglie Veronica Tetzlaff (sposata nel 1975) e i suoi sei figli: Robert,
Michael, Joshua, Luke, Cameron e Laura. In realt John non gestisce alcuna attivit ma s ritirato
definitivamente a vita privata [1].

Performance musicali [modifica]

Consentitemi di dire che il prodotto del batterista Roger Meddows Taylor e del bassista John
Deacon esplosivo, un colossale vulcano di suoni la cui eruzione fa tremare la terra.
(Gordon Fletcher - Rolling Stone n149)
Deacon suonava la chitarra oltre al basso, eseguendo parti in molti album, cos come diverse
prestazioni acustiche. Alcuni delle parti di chitarra in Hot Space (the clean Fender Telecaster singlecoil sound) sono opera di Deacon. Di tanto in tanto suonava col sintetizzatore le proprie
composizioni e spesso componeva al pianoforte, suonandone uno elettrico per la sua top ten hit
"You're My Best Friend". Lo si vede anche suonare il pianoforte a coda nel video di "Spread Your
Wings", anche se (diversamente da Mercury)non lo suona nella versione in studio.

Discografia [modifica]
Per approfondire, vedi la voce Discografia dei Queen.

Brani dei Queen composti da John Deacon [modifica]

Misfire, dall'album Sheer Heart Attack

You're My Best Friend, dall'album A Night at the Opera

You And I, dall'album A Day At The Races

Spread Your Wings e Who Needs You, dall'album News of the World

In Only Seven Days e If You Can't Beat Them, dall'album Jazz

Another One Bites the Dust e Need Your Loving Tonight, dall'album The Game

Execution Of Flash e Arboria (The Planet Of The Tree Man), dall'album Flash Gordon

Back Chat e Cool Cat, dall'album Hot Space (Cool Cat composta con Freddie Mercury)

I Want To Break Free, dall'album The Works

One Year Of Love, Pain Is So Close To Pleasure, Friends Will Be Friends dall'album A Kind
Of Magic (le ultime due composte con Freddie Mercury)

Brani da lui composti accreditati a tutto il gruppo [modifica]

Party, The Miracle, My Baby Does Me, dall'album The Miracle

The Show Must Go On con Brian May e il resto dei Queen, dall'album Innuendo

Curiosit [modifica]

Questa sezione contiene curiosit da riorganizzare.


Contribuisci a migliorarla integrando se possibile le informazioni nel corpo della voce e rimuovendo
quelle inappropriate.

John laureato in elettronica.

Nella canzone Back Chat (Hot Space - 1982) la parte della chitarra elettrica registrata in
studio venne suonata da John Deacon.

Ha suonato il basso in How can I go on, una canzone dell'album Barcelona (1988) che
l'album che segna la storica collaborazione tra Freddie Mercury e il soprano Montserrat
Caball.

Ha suonato il basso in Nothing but blue, una canzone dell'album Back to the Light che uno
degli album da solista di Brian May uscito in vendita nel novembre del 1992.

Il 6 giugno 1988 John Deacon e Brian May partecipano al Prince's Trust Gala al Royal
Albert Hall di Londra suonando in un gran gruppo con Phil Collins, Elton John, Mark
Knopfler, Eric Clapton e Joe Cocker.

Il 12 settembre del 1987 esce in vendita una versione di Bohemian Rhapsody fatta dai Bad
News e John Deacon canta nei cori.

Assieme a Roger Taylor suona nel 1985 in due brani di Elton John: Too young, pubblicata in
Ice on fire (1985) e Angeline, pubblicata l'anno dopo nell'album Leather Jackets (1986).

Rimase orfano del padre all'et di undici anni.

John Deacon amico del tennista John McEnroe ed era amico del suo collega Vitas
Gerulaitis (morto nel 1994).

John Deacon l'unico componente dei Queen a non aver fatto carriera solista. L'unico suo
progetto musicale fuori dai Queen risale al 1986. La canzone, composta da John Deacon e
da Robert Ahwai si chiamava No Turning Back e faceva parte della colonna sonora del film
"Biggles". La canzone venne eseguita dal gruppo The Immortals, in cui John suonava il
basso. Venne pubblicato un singolo ma il gruppo si sciolse subito dopo e John torn ad
occuparsi dei suoi impegni con i Queen.

Durante il Freddie Mercury Tribute Concert il frontman dei Metallica James Hetfield strinse
la mano a tutti gli artisti presenti sul palco ma quando volle stringere la mano a John Deacon
lui si trov casualmente girato di spalle.

Nell'ultimo concerto dei Queen, a Knebworth, dopo Radio Ga Ga, pare che John abbia
distrutto il suo basso sbattendolo a terra, probabilmente perch scontento del suono. In quel
periodo John era molto stressato e aveva frequenti litigi, tanto vero che arriv a dichiarare
che per lui quello di Knebworth sarebbe stato l'ultimo concerto. Il suo gesto quindi
riconducibile al periodo non proprio sereno.