Sunteți pe pagina 1din 22

A/A 2011/12

corso di:

Impianti di Propulsione
Navale
richiami di termodinamica e macchine

Richiami di termodinamica e macchine

Sistema chiuso

a) sistema isolato
b) sistema rigido
c) sistema adiabatico

IPN027

Richiami di termodinamica e macchine

Sistema aperto

IPN028

Richiami di termodinamica e macchine


I principi termodinamica sono in alcuni casi del tutto
empirici ed in altri si dimostrano sulla base di quelli
empirici

Il valore delle variabili di stato dipende dallo stato


attuale e non dalla storia delle trasformazioni

Il Principio zero della termodinamica definisce la


variabile di stato temperatura

IPN029

Richiami di termodinamica e macchine


Le variabili il cui valore dipende dalla massa del sistema osservato si
dicono estensive, quelle indipendenti dalla massa si dicono intensive;
le variabili (intensive) ottenute da quelle attraverso il rapporto tra una
variabile estensiva ed una massa o un volume, si dicono specifiche
Le trasformazioni di cui oggetto un sistema sono generalmente
rappresentabili sui vari piani termodinamici di cui sono coordinate le
variabili di stato

Una trasformazione quasi statica se il sistema muta il proprio stato


passando per stati infinitamente vicini tra loro; una trasformazione
quasi statica pu essere rappresentata in tutti i suoi passaggi.
Una trasformazione non quasi statica non pu essere definita in tutti
gli stati percorsi ma soltanto attraverso i valori iniziale e finale delle
variabili

IPN030

Richiami di termodinamica e macchine


Le trasformazioni quasi statiche sono rappresentabili con le curve delle
trasformazioni

IPN031

Richiami di termodinamica e macchine


F

forza esercitata dal gas sul pistone

pressione del gas

area del pistone

F = pA
in una trasformazione infinitesima relativa ad uno
spostamento infinitesimo dx del pistone si avr un
lavoro infinitesimo:

L = F dx = p A dx
dV = A dx

L = p dV
IPN032

Richiami di termodinamica e macchine


F

forza esercitata dal gas sul pistone

pressione del gas

area del pistone

F = pA
nella trasformazione finita relativa a tutto lo
spostamento del pistone tra i volumi V1 e V2 il
lavoro scambiato varr:

L1, 2 =

V2

p
dV

V1
IPN033

Richiami di termodinamica e macchine

AREA A12 B =

p dV

= L1, 2

A
IPN034

Richiami di termodinamica e macchine


p

p
1

p
1

V
A

V
A

p
dV
<
A

V
A

II

p
dV
<
A

II

III

p
dV
A

III
B

IPN035

Richiami di termodinamica e macchine


Il Primo Principio della termodinamica definisce la
variabile di stato energia interna

U = U 2 U1 = Q1, 2 L1, 2
In termini generali:

U =

Q L

e, per trasformazione ciclica:

U = 0
IPN036

Richiami di termodinamica e macchine


Il Primo Principio della termodinamica definisce la
variabile di stato energia interna
in termini differenziali:

Q = du + p dv
Variabile di stato entalpia

h = u + pv
Q = du + p dv = dh v dp
IPN037

Richiami di termodinamica e macchine


calore specifico

Q
c=
T

a pressione costante

a volume costante

Q
h
cp =
=
T p T

Q
u
cv =
=
T v T

dh du = (c p cv ) dT

dh = du + d ( p v )

d ( pv ) = (c p cv ) dT

R = c p cv

d ( pv ) = R dT

k=

cp
cv

IPN038

Richiami di termodinamica e macchine


Trasformazioni politropiche

(c = cost lungo la trasformazione)

m>k m=k m=inf


m=1

p v = cost
m

m=0

pvm=const

q = dh v dp

c dT = c p dT v dp

c cp

q = du + p dv

c dT = cv dT + p dv

v dp
=
c cv
p dv

=m

(indice della politropica)

IPN039

Richiami di termodinamica e macchine


Trasformazioni politropiche

(c = cost lungo la trasformazione)

m>k m=k m=inf


m=1

p v = cost
m

m=0

dv dp
m
+
=0
v
p

pvm=const

mk
c = cv
m 1

integrando:

e se il fluido un gas perfetto:

p v = RT

T
Tv

m 1

= const

m 1
m

= const
IPN040

Richiami di termodinamica e macchine


Il Secondo Principio della termodinamica definisce
la variabile di stato entropia
in termini differenziali:

dS =

Q
T

Enunciato di Kelvin-Planck impossibile realizzare una


trasformazione che abbia come unico risultato lassorbimento di calore
da una fonte e la sua conversione integrale in lavoro

Enunciato di Clausius impossibile realizzare una trasformazione il


cui unico risultato sia far passare del calore da un corpo pi freddo ad
un corpo pi caldo

IPN041

Richiami di termodinamica e macchine


Il Secondo Principio della termodinamica definisce
la variabile di stato entropia
T

m=k

m>k

m=inf

m=0

m=1

pvm=const

s
IPN042

Richiami di termodinamica e macchine


Ciclo di Carnot
(piano p,v)
3

p
L2,3

Q1= L3,4
4

T1=const
L4,1

Q2= L1,2

T2=const

Lu
Q1 Q2
=
=
Q1
Q1

Q2
= 1
Q1

T2
= 1
T1
IPN043

Richiami di termodinamica e macchine


Ciclo di Carnot
(piano T,S)
T
T1

Q1= L3,4
3

L2,3
T2

L4,1
2

Q2= L1,2

s1

Lu
Q1 Q2
=
=
Q1
Q1

s2

Q2
= 1
Q1

T2
= 1
T1
IPN044

Richiami di termodinamica e macchine


Ciclo di Carnot
(piano T,S - esempio)

Lu
Q1 Q2
=
=
Q1
Q1

Q2
= 1
Q1

T2
= 1
T1
IPN045

Richiami di termodinamica e macchine


Rendimenti di un impianto motore

g =

Rendimento globale
Rendimento di combustione
Rendimento limite (fluido reale e macchina ideale)

Rendimento interno (macchina reale)


Rendimento meccanico

Rendimento globale

PB
m& c H i

Q&1
b =
m& c H i
P
l = &l
Q1
Pr
Pl
PB
m =
Pr

i =

Q&1 Pl Pr Pm
= b l i m
g =

&
m& c H i Q1 Pl Pr
IPN046

Richiami di termodinamica e macchine


Consumo specifico di combustibile

m& c g
g
SFOC = cs =
;

PB J kWh

IPN047