Sunteți pe pagina 1din 47

Impianti di Climatizzazione e Condizionamento

CALCOLO DEI CARICHI TERMICI

Prof. Cinzia Buratti

Un impianto di climatizzazione deve mantenere nell


nellambiente
ambiente trattato
condizioni termoigrometriche adeguate; a tale scopo necessario fornire
allambiente
all
ambiente, istante per istante,
istante un flusso termico Q() pari a:

Q( ) =

Q i ( )

(W)

i =1

essendo Qi() i flussi termici entranti ed uscenti dallambiente per cause


naturali e artificiali.
La somma che compare nella formula una funzione variabile nellarco
della giornata: ciascuno dei contributi Qi() varia in maniera periodica
nellarco delle 24 ore e raggiunge il proprio massimo in una certa ora della
giornata diversa in generale da quella degli altri.
giornata,
altri
O
Occorre
individuare
i di id
lora
l
iin cuii sii presenta
t il massimo
i
contemporaneo
t

CARICHI ESTERNI ED INTERNI


I carichi termici esterni sono dovuti a:
- flusso termico trasmesso attraverso linvolucro edilizio (pareti opache e pareti vetrate);
- flusso termico trasmesso per effetto dell
dellirraggiamento
irraggiamento solare;
- flusso termico trasmesso attraverso i ponti termici;
- flusso
fl
t
termico
i dovuto
d
t ad
d infiltrazioni
i filt i i daria
d i e ventilazione.
til i

I carichi termici interni sono dovuti a:


- flusso termico associato alla presenza di persone;
-- flusso termico associato alla presenza di macchinari;
- flusso termico associato alla presenza dellimpianto di illuminazione;
- flusso termico associato alla presenza di eventuali altri contributi.

6500

5500

Q (W)

4500

3500

2500

1500

500

-500

10

12

14

16

18

20

22

24

t (ore)
Q totale

Q pareti vetrate

Q pareti opache

Q irraggiamento

Q ponti termici

Q ventilazione e infiltrazione

Q persone

Q illuminazione

Andamento tipico del carico termico giornaliero in condizioni estive.

In estate il calcolo degli apporti di calore in ambiente deve essere effettuato in


regime variabile

esposizione delle pareti ad irraggiamento solare; la radiazione solare


assorbita dalle strutture, che accumulano calore e lo restituiscono
allambiente in tempi successivi;
la temperatura dellaria esterna varia nellarco della giornata ed assume un
andamento sinusoidale; lentit delloscillazione dello stesso ordine di
grandezza della differenza tra la temperatura media esterna e la temperatura
dellambiente interno, occorre tener conto di tale variabilit.

Fig. 3.2: Andamento tipico qualitativo della temperatura giornaliera durante


la stagione estiva.

In inverno il calcolo delle dispersioni effettuato in regime stazionario

le condizioni pi gravose per limpianto si hanno in assenza di irraggiamento


solare non si considera laccumulo;
solare,
l accumulo; lirraggiamento
l irraggiamento solare,
solare costituisce al pari
dei carichi termici interni un apporto di calore allambiente, che compensa in
parte il carico termico;
poich la temperatura media esterna sensibilmente diversa dalla
temperatura interna e le sue oscillazioni intorno al valor medio sono
contenute si fa lipotesi cautelativa che la temperatura esterna sia costante
ed assuma il valore minimo.

Fig. 3.3: Andamento qualitativo della temperatura giornaliera durante la


g
invernale.
stagione

CARICHI ESTIVI
Esplicitando lequazione che esprime il bilancio termico delledificio si ha:

Q( ) = Q1( ) + Q2 ( ) + Q3 ( ) + Q 4 ( ) + Q5 ( ) + Q6 ( ) + Q7 ( ) + Q8 ( ) + Q9 ( )
Q ()
Q1 ()
Q2 ()
Q3 ()
Q4 ()
Q5 ()
( )
Q6 ()
Q7 ()
Q8 ()
Q9 ()

= flusso termico immesso globalmente nell


nelledificio
edificio al tempo ;
= flusso termico immesso al tempo attraverso le pareti opache;
= flusso termico immesso al tempo attraverso le pareti vetrate;
= flusso termico immesso al tempo per effetto dellirraggiamento solare;
= flusso termico immesso al tempo per la presenza di ponti termici;
= flusso
fl
t
termico
i immesso
i
all tempo
t
per ventilazione
til i
ed
d infiltrazioni
i filt i i daria;
d i
= flusso termico immesso al tempo per effetto della presenza di persone;
= flusso termico immesso al tempo per effetto della presenza di macchinari;
= flusso termico immesso al tempo per effetto del funzionamento
dellimpianto di illuminazione;
= flusso termico immesso al tempo per effetto di eventuali altri contributi
interni.

Qte = Q1 + Q2 + Q3 + Q4 + Q5 + Q6 + Q7 + Q8 + Q9

(W)

CARICHI INVERNALI

Q( ) = Q1( ) Q 2 ( ) + Q3 ( ) Q 4 ( ) Q5 ( ) + Q 6 ( ) + Q7 ( ) + Q8 ( ) + Q9 ( )
i termini con segno negativo rappresentano i flussi termici dispersi
dallambiente per effetto della differenza di temperatura tra interno ed esterno;
i termini con segno positivo rappresentano i flussi termici in ingresso
allambiente
all
ambiente e costituiscono un contributo alla riduzione del carico termico;
sono pertanto apporti energetici gratuiti.

Q ti = Q1 Q 2 Q 4 Q5

(W)

CONDIZIONI ESTERNE DI PROGETTO


Per il calcolo dei carichi termici, occorre conoscere:
p
dellaria;;
temperatura
umidit relativa dellaria;
velocit del vento;
radiazione solare.
Per ciascun mese dellanno, si fa riferimento ad un andamento orario
giornaliero rappresentativo delle grandezze climatiche e si definisce il
cosiddetto giorno medio mensile: un giorno fittizio i cui valori orari dei
parametri suddetti sono stati determinati come media di q
p
quelli misurati p
per un
lungo periodo, statisticamente significativo.

CONDIZIONI ESTERNE DI PROGETTO


Temperatura dellaria

I valori
l i massimi
i i e minimi,
i i i e di conseguenza lampiezza
l
i
d ll
delloscillazione,
ill i
possono essere desunti da serie storiche di dati (disponibili ad esempio
presso lISTAT - Statistiche Meteorologiche), o sono forniti dalla Normativa
UNI-CTI 10349.

Relativamente al calcolo in condizioni invernali,


invernali i valori di progetto della Te
sono forniti dal D.P.R. 412/93.
Se llambiente
ambiente in esame,
esame anzich confinare con llesterno
esterno, sia contiguo a
locali non riscaldati (cantine, sottotetti, vani scale, ecc.), i valori di
t
temperatura
t
d considerare
da
id
nelle
ll diverse
di
situazioni,
it
i i secondo
d la
l Norma
N
UNI-CTI 7357-74, sono indicati in tabella.

Tipo di locale

Correzioni se
Tlc 20C
(locali contigui) Te -5C

T (C)

Cantine con serramenti aperti

-2

(Ti -20)0.1

(Te+5)0.9

Cantine con serramenti chiusi

(Ti -20)0.4

(Te+5)0.6

Sottotetti non p
plafonati con tegole
g
non sigillate
g

Te

Sottotetti non plafonati con tegole bene sigillate

-2

(Ti -20)0.1

(Te+5)0.9

Sottotetti plafonati

(Ti -20)0.2

(Te+5)0.8

Locali con tre pareti esterne dotate di finestre

(Ti -20)0.2
20)0 2

(Te+5)0.8
+5)0 8

Locali con tre pareti esterne di cui una con finestra o con due pareti esterne
entrambe con finestre

(Ti -20)0.4

(Te+5)0.6

Locali con tre pareti esterne senza finestre

(Ti -20)0
20)0.5
5

(Te+5)0.5
+5)0 5

Locali con due pareti esterne senza finestre

10

(Ti -20)0.6

(Te+5)0.4

Locali con una parete esterna dotata di finestra

10

(Ti -20)0.6

(Te+5)0.4

L
Locali
li con una parete
t esterna
t
senza finestre
fi
t

12

(Ti -20)0.7
20)0 7

(Te+5)0.3
+5)0 3

Appartamenti viciniori non riscaldati: sottotetto

(Ti -20)0.3

(Te+5)0.7

Appartamenti viciniori non riscaldati: piani intermedi

(Ti -20)0.5

(Te+5)0.5

Appartamenti viciniori non riscaldati: piano pi basso

(Ti -20)0.4

(Te+5)0.6

Vano scala con parete esterna e finestra ad ogni piano, porta di ingresso a
piano terra chiusa:
- piano terra
- piani sovrastanti

2
7

(Ti -20) 0.3


(Ti -20)
20) 0
0.5
5

(Te+5 )0.7
(Te+5) 0
0.5
5

Vano scala con parete esterna e finestra ad ogni piano, porta di ingresso a
piano terra aperta:
- piano
i
tterra
- piani sovrastanti

-2
2

(Ti -20) 0.1


(Ti -20)
20) 0
0.3
3

(Te+5) 0.9
(Te+5) 0
0.7
7

Temperatura di locali non riscaldati [3].

CONDIZIONI ESTERNE DI PROGETTO


Umidit relativa dellaria

La UNI-CTI 10349 fornisce i valori medi mensili della pressione parziale del
vapor dacqua nei capoluoghi di provincia italiani.
V l it del
Velocit
d l vento
t

I dati possono essere desunti da serie storiche (ISTAT - Statistiche


Meteorologiche) oppure dalla Normativa UNI-CTI
Meteorologiche),
UNI CTI 10349.
10349
Radiazione solare

A partire dal valore medio della radiazione totale teorica su superficie


orizzontale Ho al di fuori dell'atmosfera, legato
g
alla radiazione effettiva H
sulla superficie terrestre dalla formula di Sabbagh:

n
H = (a + b ) H0
N

(W/m2)

n = eliofania assoluta osservata: il tempo, in minuti primi,


di soleggiamento effettivo, tenendo conto della nuvolosit e di
eventuali ostacoli dovuti all'orografia;
N = eliofania assoluta teorica: il tempo, in minuti primi, di
soleggiamento teorico valutato a partire dai dati astronomici;
n/N = eliofania relativa;
a,b = costanti relative al sito considerato e variabili nel corso
delle stagioni.

CONDIZIONI INTERNE DI PROGETTO

Temperatura

Umidit relativa dellaria

Velocit dellaria

inverno

T = 20 1 C;

estate

T = 26 1 C.
C

= 50 10%, sia in estate che in inverno

0.15 m/s
esistono casi in cui v = 0,05 m/s o v = 0,40 m/s per
specifiche destinazioni duso

Purezza

metodi p
prescrittivi o p
prestazionali

Trasmissione attraverso l'involucro edilizio


Pareti opache

Caso invernale

E il caso d
della
ll ttrasmissione
i i
di calore
l
ttra d
due flfluidi
idi a ttemperatura
t
di
diversa
separati da una parete multistrato, in condizioni stazionarie.
n

Q1 =

H A (T T
j

ej )

j=1

nella quale:
pareti opache;
p
;
n = numero di p
Hj = trasmittanza della parete j-esima;
Aj= superficie della parete j-esima;
Ti = temperatura dellaria interna;
Tej= temperatura
t
t
d ll i ambiente
dellaria
bi t con cuii a contatto
t tt la
l j-esima
j i
parete
t
(pu essere l'aria esterna o un locale non climatizzato).

Trasmissione attraverso l'involucro edilizio

H=

1
1
+
ke

sj

1
+
+
j=1 j
j=1 C j

Rj +

j=1

1
ki

I coefficienti di adduzione k possono essere determinati sperimentalmente ed


assumono valori diversi a seconda delle condizioni in cui si trova la parete.
Nei casi pi comuni si possono impiegare i seguenti valori:
superfici interne verticali: ki = 8.1 W/m2K;
superfici esterne verticali: ke = 23.2 W/m2K
oppure, ove sia nota la velocit del vento v e questa sia superiore a 4 m/s:
ke = 2.3 + 10.4v0.5 W/m2K.
I valori della conducibilit termica dei principali materiali da costruzione sono
riportati
i t ti in
i ttabella.
b ll
Ulteriori valori di possono essere dedotti dalle norme UNI-CTI 7357-74 e UNI-CTI
10351.

Conducibilit termica di alcuni materiali da costruzione.


(W/mK)

Materiale

(W/mK)

Acciaio

45.30

Legni
g duri

0.29

Calcestruzzo armato

1.50

Legni teneri

0.14

Carta e cartone

0.16

Legno
g compensato

0.12

Ceramica

1.20

Linoleum

0.19

Gesso ((malta asciutta))

0.43

Marmo

3.40

Granito

4.10

Polistirolo espanso

0.035

Gres

1.10

Poliuretano espanso
p

0.026

Intonaco esterno

0.87

Porcellana piastrelle

1.05

Intonaco interno

0.70

Rame commerciale

348.80

Lana di vetro

0.037

Terra cotta piastrelle

0.90

Laterizi esterni

0.93

Terreno secco

0.80

Laterizi interni

081

Tufo

1.70

Laterizi da paramento

1.30

Vetro (lastra)

0.90

Materiale

Trasmissione attraverso l'involucro edilizio

In p
presenza di una o p
pi intercapedini
p
d'aria si fa riferimento alla
resistenza termica R dell'intercapedine.

Nel caso in cui una parete sia composta da uno o pi strati di materiale non
omogeneo (es. laterizi forati), l'espressione s/ non ha significato; si
introduce allora un parametro, denominato conduttanza C dello strato non
omogeneo, ricavato sperimentalmente.

La norma UNI-CTI 10355, infine, fornisce i valori della trasmittanza


totale di alcune tipologie di pareti e murature.

Resistenza specifica delle intercapedini.


Direz.
flusso
calore

Parametri intercapedine

Orient

oriz

45

vert

45

oriz

Spessore
(cm)

temp.
Media
aria (C)

Ri (m2 K /W)

diff. temp.
pareti int. (C)

F
0.05

0.20

0.50

0.82

10

0.429

0.322

0.215

0.158

10

15

0.326

0.275

0.185

0.142

30

0.429

0.303

0.191

0.136

10

0.503

0.358

0.232

0.167

10

15

0.365

0.282

0.197

0.149

30

0.501

0.339

0.204

0.142

10

0.627

0.417

0.253

0.178

10

15

0 464
0.464

0 339
0.339

0 223
0.223

0 162
0.162

30

0.604

0.382

0.219

0.152

10

0.733

0.464

0.217

0.186

10

15

0.597

0.408

0.249

0.176

30

0.705

0.417

0.239

0.157

10

10

0.627

0.417

0.253

0.179

10

10

0.963

0.567

0.303

0.202

10

10

10

1.616

0.705

0.339

0.217

30

10

0 567
0.567

0 365
0.365

0 215
0.215

0 149
0.149

30

10

0.877

0.475

0.249

0.164

10

30

10

1.314

0.589

0.275

0.173

210

210

210

210

Conduttanza unitaria di pareti non omogenee.

Tipo di
struttura

Tavolato
T
l t in
i
mattoni forati
di laterizio

Caratteristiche (dimensioni in cm)

Conduttanza C
(W/m2 K)

due fori (4.5x12)

8.10

tre fori (5.5x15)

7.80

quattro fori (8x12)

4.20

quattro fori (8x12)

3 80
3.80

sei fori (10x12)

2.70

Muro in mattoni semipieni


s = 12 cm
s = 25 cm
s = 38 cm
s = 51 cm

3.70
1.98
1.40
1.05

Trasmittanza H di alcune delle pi comuni strutture verticali.

Tipo di struttura
Muratura di
mattoni pieni
Muratura di
mattoni semipieni
Muratura in
blocchi semipieni
Muratura in blocchi forati
Di i i in
Divisorio
i tavelloni
t
ll i

Muratura in mattoni forati

Muratura in blocchi pieni

Descrizione della struttura

H (W/m 2K)

Mattone 140x280x60 mm

5.56

Mattone 140x280x60 mm

6.67

Mattone 120x250x50 mm

3 13
3.13

Mattone 120x250x50 mm

5.26

Mattone 120x250x50 mm

2.7

M tt
Mattone
120x250x120
120 250 120 mm

4 17
4.17

Blocco 165x350x250 mm

0.95

Blocco 200x300x250 mm

2.13

Blocco 245x300x250 mm

1.30

Blocco 150x250x250 mm

2.22

Tavellone 40x250x1200 mm

9.09

Tavellone 60x250x1200 mm

7.69

Mattone forato 80x250x250 mm

5.00

Mattone forato 100x250x250 mm

3 70
3.70

Mattone forato 120x250x250 mm

3.23

Blocco pieno 75x495x195 mm

3.57

Blocco pieno 117x495x195 mm

2.27

Blocco pieno 195x500x195 mm

1.32

Trasmissione attraverso l'involucro edilizio


Pareti opache

Caso estivo

Il caso di riferimento quello di un divisorio piano di spessore s che separa due


fluidi, facendo lipotesi che la temperatura di uno di essi (ambiente interno) sia
costante e che la temperatura dellaltro (ambiente esterno) abbia una variazione
periodica di tipo sinusoidale.
sinusoidale
Occorre valutare landamento orario della temperatura sulla faccia interna della
parete, in modo da determinare, ora per ora, il flusso termico trasmesso per
adduzione
dd i
t la
tra
l faccia
f
i interna
i t
d ll parete
della
t stessa
t
e laria
l i interna,
i t
sulla
ll base
b
d ll
della
seguente relazione:

Q1 ( ) = k i

A j [Tpj () Ti ]
n

j=1

In prima approssimazione,
approssimazione si possono impiegare i risultati relativi al caso del muro di
Fourier, considerando che il calore accumulato dalla parete sia ceduto allambiente
interno con un certo ritardo e che la temperatura esterna varia in maniera
sinusoidale.
sinusoidale

Trasmissione attraverso l'involucro edilizio


Pareti vetrate

Il flusso termico trasmesso dato dalla somma di due contributi:


1. radiazione solare che penetra nell'ambiente per trasmissione attraverso
il vetro;;
2. trasmissione di calore per effetto della differenza di temperatura tra
interno ed esterno.

Q2 =

A j [a j W j + H j (Ti Tej )]
j=1

in cui:
p =
Aj =
aj =
Wj
Hj
Ti
Tej

=
=
=
=

numero di pareti vetrate;


superficie della j-esima parete vetrata;
fattore di correzione della radiazione solare p
per vetri speciali
p
e tapparelle
pp
di
tipo diverso;
radiazione solare trasmessa attraverso la j-esima parete vetrata;
trasmittanza della j-esima parete vetrata;
temperatura aria interna;
temperatura dellaria esterna o con cui scambia calore la j-esima parete.

45Lat.N
data

esp.
N

Radiazione solare
trasmessa attraverso il
vetro semplice (W/m2).

1/6

21/5

24/8

Note: Numeri in neretto =


Valori
massimi
mensili
Numeri in corsivo = Valori
massimi annuali
Correzioni da applicare alla
tabella 3.8:
1.
Telaio
in
acciaio:
moltiplicare per 1,17
2. Altitudine: aggiungere
+0 7% per ogni 300 metri di
+0,7%
altitudine sul livello del
mare.

20/4

22/9

22/3

10

11

12

13

14

15

16

17

18

data

esp.

98

50

37

41

44

44

44

44

44

41

37

50

95

NE

385

406

324

193

71

44

44

44

44

41

37

31

21

SE

417

512

510

437

297

134

44

44

44

41

37

31

21

SE

180

299

370

387

351

265

149

58

44

41

37

31

21

NE

21

31

43

91

162

206

231

206

162

91

43

31

21

SO

21

31

37

41

44

58

149

266

351

387

370

299

180

21

31

37

41

44

44

44

134

298

437

510

512

417

NO

21

31

37

41

44

44

44

44

71

193

324

406

385

SO

oriz.

117

264

421

555

641

703

721

703

641

555

421

264

117

oriz.

71

38

37

41

44

44

44

44

44

41

37

38

71

NE

347

384

301

173

64

44

44

44

44

41

37

31

16

SE

392

507

515

449

305

135

44

44

44

41

37

31

16

SE

187

320

398

422

387

300

176

64

44

41

37

31

16

NE

16

31

53

119

195

253

276

253

195

119

53

31

16

SO

16

31

37

41

44

64

176

300

387

422

400

320

187

16

31

37

41

44

44

44

135

305

449

515

507

392

NO

16

31

37

41

44

44

44

44

64

173

302

384

347

SO

oriz.

90

233

385

520

616

677

699

677

616

520

385

233

90

oriz.

23

24

33

38

42

44

44

44

42

38

33

24

23

NE

227

308

238
38

121

45
5

44

44

44

42

38

33

24

10
0

SE
S

279

459

503

450

313

142

44

44

42

38

33

24

10

SE

N
23/7

45Lat. S

Ora solare

22/12

N
NO

21/1

NO
21/11

20/2

158

340

444

478

460

376

244

101

42

38

33

24

10

NE

10

27

94

194

305

355

378

355

305

194

94

27

10

SO

10

24

33

38

42

101

244

377

460

478

444

340

158

101

262

33

38

42

44

44

142

313

450

503

459

279

NO

10

24

33

38

42

44

44

44

45

121

238

308

227

SO

oriz.

oriz.

NO
23/10

34

145

297

443

543

605

629

605

543

443

297

145

34

13

26

34

38

38

41

38

38

34

26

13

NE

171

163

65

38

38

41

38

38

34

26

13

SE

343

452

423

302

138

41

38

38

34

26

13

SE

285

445

510

503

437

307

152

49

34

26

13

NE

22/3

35

149

273

379

428

469

428

379

273

149

35

SO

13

26

34

49

152

307

437

503

510

445

285

NO

13

26

34

38

38

41

138

302

423

452

343

NO

13

26

34

38

38

41

38

38

65

163

171

SO

oriz.

56

181

334

427

498

521

498

427

334

181

56

oriz.

22/9

Fattori di correzione della radiazione solare attraverso il vetro (da applicarsi ai


valori della Tabella precedente )).

Tipo di vetro
p
ordinario
Vetro semplice

Senza
schermi

Con schermo esterno

0.22

0.15

0.94

0.21

0.14

assorbimento 40-48%

0.80

0.18

0.12

assorbimento 48
48-56%
56%

0 73
0.73

0 16
0.16

0 11
0.11

assorbimento 56-70%

0.62

0.14

0.10

V t doppio
Vetro
d
i ordinario
di i

0 90
0.90

0 20
0.20

0 14
0.14

0.52

0.11

0.10

0.83

0.18

0.12

Vetro da 6 mm
Vetro assorbente

Esterno: assorbimento 48-56%


Interno: vetro ordinario
Vetro triplo ordinario

Tab. 3.8: Radiazione solare trasmessa attraverso il vetro semplice,


stagione estiva (W/m2).
)
ora

S-E
S
E

N-E
N
E

N-O
N
O

S-O
S
O

Diffusa

Orizzontale

Latitudine 46 Nord
5

41

120

124

55

17

41

251

492

443

126

41

41

41

41

132

70

423

654

506

87

65

65

65

65

298

108

531

677

437

89

83

83

83

83

481

209

570

603

268

98

98

96

98

96

596

10

319

542

454

144

108

108

108

114

108

105

11

395

450

251

120

115

115

115

155

115

771

12

421

302

127

117

117

117

127

302

127

794

13

395

155

115

115

115

120

251

450

115

771

14

319

114

108

108

108

144

454

542

108

705

15

209

96

98

98

98

288

603

570

96

598

16

108

83

83

83

89

437

677

531

83

461

17

70

65

65

65

87

506

654

423

65

298

18

41

41

41

41

126

443

492

251

41

132

19

55

125

120

41

17

Trasmittanza totale per vetri con intercapedine.


Tipo di vetrata

senza trattamento
t tt
t superficiale
fi i l
Doppia
una lastra con trattamento superficiale

senza trattamento superficiale


Tripla
due lastre con trattamento superficiale

Dimensioni

Intercapedine
Ai
Aria

K t
Krypton

4-6-4

3.30

2.80

494
4-9-4

3 00
3.00

2 60
2.60

4-20-4

2.70

2.60

4-6-4

2.90

2.20

4-9-4

2.60

2.00

4-20-4

2.20

2.00

4-6-4-6-4

2.30

1.80

4-9-4-9-4

2.00

1.70

4-12-4-12-4

1.90

1.60

4-6-4-6-4

2.00

1.40

4-9-4-9-4

1.70

1.20

4-12-4-12-4

1.50

1.10

Trasmissione attraverso l'involucro edilizio


Pareti vetrate

In merito alle metodologie per la valutazione del contributo Q2 si pu


anche far riferimento alla UNI-EN 832, che propone una procedura
alternativa per valutare gli apporti solari attraverso vetrate singole o
doppie

Q sz = Q s,ref

gperp
gperp,ref

dove:
Qsz

= apporto solare attraverso il tipo di vetrata considerata;

pp
solare attraverso una vetrata di riferimento;
Qs,
s ref = apporto
gperp = trasmittanza per energia solare totale del tipo di vetrata;
gperp, reff= trasmittanza per energia solare totale della vetrata di riferimento.
riferimento

Coperture e solai
Trasmittanza totale di alcuni tipi di coperture.
Tipo Copertura

H (W/m2K)

Tetto di tegole su correntini in legno

12

Tetto di tegole o con assito sopra le travi

29
2.9

Tetto di tegole con tavelloni sopra le travi

3.6

Tetto di tegole con tavelloni e plafonatura inferiore

22
2.2

Tetto laterizio armato con cartone bitumato

2.4

Trasmittanza di alcuni solai di comune impiego (W/m2K).


Tipo di solaio
Solai in blocchi di laterizio ad elementi collaboranti
495x250x200 mm
Solai tipo predalles
Solai con blocchi di polistirene

H (W/m2K)
2.56
flusso ascendente: 2.38
flusso discendente: 2.22
1.2

Irraggiamento solare

Quando la radiazione solare incide sulle pareti e sulla copertura, dopo un


certo tempo si hanno due contributi al carico termico dell'ambiente: uno di
essi, che chiameremo Q3o, legato alla radiazione che investe le pareti
opache; l'altro, che chiameremo Q3v, alla radiazione che attraversa le
pareti vetrate:

Q 3 = Q 3o + Q 3 v
- Q3o flusso di calore per adduzione dalla superficie interna della parete all'aria
ambiente;
- Q3v
3 legato alla radiazione solare trasmessa attraverso le pareti vetrate;
viene in parte assorbita dalle strutture e dagli arredi interni e, dopo averne
innalzato la temperatura, a distanza di tempo ceduta all'ambiente per
adduzione.

Irraggiamento solare
Metodo della differenza di temperatura equivalente
Q3o pu essere valutato insieme al flusso termico Q1 si pu a tal fine impiegare una
relazione nella quale si sostituisce alla differenza di temperatura tra aria interna ed
esterna una differenza di temperatura
p
equivalente:
q
n

Q1 + Q3o = H j A j Tejj
j =1

Tej la differenza di temperatura equivalente relativa alla j-esima parete o copertura.


E definita come quella differenza di temperatura fittizia tra aria esterna ed interna che, in
assenza di irraggiamento, darebbe luogo ad un flusso termico attraverso le strutture
delledificio pari a quello determinato, nella realt, dallirraggiamento e dalla differenza di
temperatura tra aria esterna ed interna.

Irraggiamento solare
Metodo della differenza di temperatura equivalente
I valori di differenza di temperatura equivalente per pareti e coperture sono
riportati rispettivamente nelle tabelle successive; dipendono dal peso della
struttura dallesposizione e dallora del giorno e sono riferiti alle seguenti
condizioni:
di i i
a) 40 di Latitudine Nord, applicabile alle nostre zone;
b) escursione
i
termica
i giornaliera
i
li
Temax - Temin = 11C;
11 C
c) differenza tra temperatura esterna di progetto e temperatura interna di progetto
pari a 8C;
d) coefficiente di assorbimento medio delle superfici irradiate pari a: 0.5 per colore
chiaro, 0.7 per colore medio, 0.9 per colore scuro.

Tale metodologia consente di superare lapproccio al calcolo di Q1 descritto


per il caso estivo in quanto lo stesso contributo gi compreso nella
relazione precedente.

Differenze di temperatura equivalenti Te (C) per pareti verticali.


Esposizione
Parete

NE

SE

SO

NO

Peso del
muro

Ora solare

(kg/m2)
100

18

19

20

21

22

23

24

7,4

6,4

5,3

4,2

1,9

0,8

-0,3

-1,4

-1,9

-2,5

-1,4

2,5

8,1

11,9 12,5 13,1 10,2

300

7,4

6,9

6,4

5,8

5,3

4,2

1,9

0,8

0,2

-0,3

-0,8

-0,8

-1,4

-1,4

2,5

500

6,4

6,4

6,4

5,8

5,3

4,7

4,2

3,6

2,5

2,5

1,9

1,3

1,9

1,9

10

11

12

13

14

15

16

17

7,4

6,9

6,4

6,9

7,4

7,4

13,1 11,9 10,8

8,1

5,3

5,8

6,4

6,9

1,9

5,3

8,5

8,1

7,4

6,4

5,3

5,8

700

5,3

5,3

5,3

5,3

5,3

5,3

5,3

4,7

4,7

4,2

3,6

3,6

2,5

2,5

5,3

7,4

8,5

7,4

6,4

100

7,4

6,4

5,3

4,2

1,9

0,8

-0,3

-0,8

-1,4

-1,9

-1,9

0,2

9,2

16,4 18,1 19,7 19,2 17,4 10,8

6,4

6,9

7,4

7,4

300

7,4

6,9

6,4

5,8

5,3

4,2

2,5

1,9

1,3

0,2

0,2

-0,3

-0,8

-0,8

-0,3 11,3 16,4 16,9 16,9 10,2

7,4

500

7,4

7,4

7,4

6,9

6,4

5,8

5,3

4,7

4,2

3,6

3,6

2,5

2,5

6,9

6,4

6,9

4,2

7,4

10,8 13,1 13,6 13,1 10,8

9,7

8,5

4,2

4,7

700

8,5

7,4

6,4

6,9

7,4

7,4

7,4

6,9

6,9

6,4

6,4

6,4

5,8

5,3

5,3

4,7

10,2

9,7

9,2

100

7,4

6,4

5,3

4,2

1,9

0,8

-0,3

-0,8

-0,8

-1,4

-1,4

5,3

6,9

10,2 14,1 14,7 15,2 14,1 13,1 10,2

5,3

8,1

9,7

8,5

8,1

300

7,4

6,9

6,4

5,8

5,3

4,2

2,5

1,9

1,3

1,3

0,8

0,2

0,2

-0,3
0,3

6,9

500

7,4

6,9

6,4

5,8

5,3

5,3

5,3

4,7

4,7

4,2

4,2

3,6

3,6

3,6

5,8

10,8 13,1 15,2 14,1 13,6 11,3

9,7

8,1

8,5

9,2

9,7

10,2

9,7

8,5

5,8

7,4

8,1

8,5

9,7

700

8,5

8,1

7,4

6,9

6,4

6,4

6,4

5,8

5,8

5,3

5,3

4,7

4,7

4,2

4,2

4,2

4,2

3,6

100

8,5

6,4

5,3

3,6

1,3

0,8

0,2

0,2

-0,3

-0,3

-0,8

-0,8

-1,4

-2,5

0,2

1,9

7,4

11,9 14,7 16,4 15,2 14,1 10,8

300

10,8

8,1

6,4

5,3

4,2

1,9

0,8

0,2

0,2

-0,3

-0,8

-0,8

-1,9

-2,5

-1,9

-1,4

3,6

6,4

10,8 13,1 13,6 14,1 12,5

500

97
9,7

81
8,1

74
7,4

58
5,8

53
5,3

47
4,7

42
4,2

42
4,2

36
3,6

25
2,5

19
1,9

19
1,9

08
0,8

08
0,8

08
0,8

13
1,3

19
1,9

41
4,1

64
6,4

81
8,1

85
8,5

97
9,7

1,9

1,9

3,6

5,3

6,9

700

7,4

8,1

8,5

8,5

7,4

6,4

5,3

5,3

4,7

4,7

4,2

3,6

3,6

2,5

1,9

1,9

1,9

100

23,1

16,4

13,1

6,4

1,9

0,8

0,2

0,2

-0,3

-0,8

-0,8

-1,4

-2,5

-2,5

-1,4

-0,3

1,9

300

19,7

19,2

18,6

10,8

5,3

3,6

2,5

1,9

1,9

1,3

1,3

0,8

0,2

-0,3

-0,3

-0,3

0,2

0,8

4,2

6,4

13,1 17,5 19,2

500

11,9

12,5

13,1

12,5

11,9

8,1

5,3

5,3

4,7

4,7

4,2

3,6

3,6

2,5

2,5

1,9

2,5

3,6

4,2

6,4

7,4

10,2

700

5,3

8,1

9,7

10,2

10,8

6,9

4,2

4,2

4,2

4,2

4,2

4,2

4,2

4,2

4,2

4,2

4,2

3,6

3,6

4,2

4,7

100

26,3

18,6

11,9

7,4

4,2

2,5

0,8

0,2

-0,3

-0,3

-0,8

-0,8

-1,4

-1,9

-2,5

-1,4

-0,3

1,3

7,4

10,8 17,5 21,9 24,7

300

21,9

22,5

19,7

15,2

8,5

5,3

2,5

1,9

1,3

1,3

0,8

0,8

0,2

-0,3

-0,3

-0,3

0,8

1,9

3,6

5,3

10,2 14,1 18,6

500

10,8

13,6

15,2

14,7

14,1

10,2

7,4

6,4

5,8

5,3

4,7

4,2

3,6

3,6

3,6

4,2

5,3

6,4

9,2

700

6,4

7,4

8,5

11,3

11,9

12,5

11,9

10,8

9,7

8,5

8,1

6,9

6,4

5,8

5,3

4,7

4,2

4,2

4,2

4,7

5,3

5,3

5,3

5,8

10,2 14,1 18,6 21,9 22,5

100

21,9

20,3

18,6

9,7

1,9

0,8

-0,3

-0,8

-0,8

-1,4

-1,4

-1,9

-2,5

-2,5

-1,4

-0,3

1,3

5,3

6,4

10,2 13,1 18,1

300

16,4

16,9

17,5

11,3

6,4

4,2

1,9

1,3

0,2

-0,3

-0,8

-1,4

-1,9

-2,5

-1,9

-1,4

-0,3

0,8

4,2

5,3

6,4

11,3

500

6,4

9,1

10,8

11,3

11,9

7,4

4,2

3,6

3,6

2,5

2,5

2,5

700

4,2

4,7

5,3

7,4

9,7

10,2

10,8

8,5

6,9

5,8

5,3

4,7

4,2

3,6

3,6

100

6,4

5,3

4,2

1,9

0,8

-0,3
0,3

-0,3
0,3

-0,8
0,8

-0,8
0,8

-1,4
1,4

-1,4
1,4

-1,9
1,9

-1,9
1,9

-2,5
2,5

-1,9
1,9

-1,4
1,4

0,2

1,9

4,2

5,3

6,4

7,4

6,9

300

6,4

6,4

6,4

5,3

4,2

1,9

0,8

0,2

-0,3

-0,8

-1,4

-1,9

-1,9

-2,5

-1,9

-1,4

-0,8

-0,3

1,3

4,2

5,3

5,8

500

2,5

2,5

4,2

3,6

2,5

1,9

1,3

1,3

0,8

0,8

0,2

0,2

0,2

-0,3

-0,3

-0,3

-0,3

-0,3

0,2

0,8

1,3

1,9

2,5

700

1,9

2,5

3,6

4,2

3,6

1,9

1,3

0,8

0,8

0,2

0,2

0,2

-0,3

-0,3

-0,3

-0,3

-0,3

-0,3

-0,3

0,2

0,8

1,3

Differenze di temperatura equivalenti Te (C) per tetti soleggiati e tetti in ombra


colore scuro
scuro.
Ora solare

Peso del tetto


Tetto

Esposto al sole

Ricoperto di
acqua

Irrorato di acqua

I ombra
In
b

(kg/m )

50

-2,5

100

10

11

12

-3,6

-4,1 -3,1 -0,8

3,6

8,1

-0,3

-0,8

-1,4 -0,8

0,8

4,7

200

1,9

1,3

0,8

1,3

300

4,7

4,2

3,6

400

6,9

6,4

5,8

100

-33,11

-11,44

-00,33

200

-1,9

300

16

17

18

23

24

13,1 17,5 20,8

23,6

25,2

24,7

22,5 19,2 15,2 11,9

8,5

5,3

3,6

1,3

0,2

8,5

12,5 16,4 19,7

22,5

23,6

23,6

21,9 19,2 16,4 13,6 10,8

8,1

6,4

4,2

1,9

0,8

5,3

8,5

12,5 15,2 18,1

20,8

21,9

22,5

21,3 19,2 17,5 15,2 13,1 10,8

9,2

6,9

5,8

4,7

4,2

5,8

8,5

11,9 14,7 16,9

19,2

20,8

21,3

20,8 19,7 18,6 16,9 15,2 13,6 11,9

9,7

8,5

6,9

5,8

5,8

6,4

6,9

8,5

11,9 14,1 15,2

17,5

19,2

20,3

20,3 19,2 18,6 18,6 17,5 16,4 14,7 12,5 10,8

9,7

7,4

08
0,8

19
1,9

53
5,3

85
8,5

10 2 11,9
10,2
11 9 10,8
10 8

97
9,7

85
8,5

74
7,4

64
6,4

53
5,3

08
0,8

02
0,2

02
0,2

-00,88 -11,44 -11,99 -22,55 -33,11

-1,4

-0,8 -0,8 -0,3

2,5

5,3

6,9

8,1

8,1

8,5

8,1

8,1

7,4

6,4

5,3

3,6

2,5

1,3

0,2

-0,8 -1,4 -1,9 -1,9

-0,8

-1,4

-1,4 -1,4 -1,4

0,8

2,5

3,6

5,3

6,4

7,4

8,1

8,5

8,1

7,4

6,4

5,3

4,2

1,9

1,3

100

-2,5

-1,4

-0,3

1,9

4,2

6,4

8,1

9,7

9,2

8,5

8,1

7,4

6,4

5,3

0,8

0,2

-0,3 -0,8 -1,4 -1,4 -1,9 -1,9

200

-1,4

-1,4

-0,8 -0,8 -0,3

0,8

2,5

4,7

6,9

7,4

7,4

7,4

7,4

6,9

6,4

4,7

3,6

2,5

1,3

0,2

-0,3 -0,3 -0,8 -0,8

300

-0,8

-1,4

-1,4 -1,4 -1,4 -0,3

0,8

2,5

4,2

5,3

6,4

6,9

7,4

6,9

6,4

5,8

5,3

4,2

1,9

0,8

100

-3,1

-3,1

-2,5 -1,4 -0,3

4,7

6,4

6,9

7,4

6,9

6,4

5,3

4,2

2,5

0,8

0,2

-0,3 -0,8 -1,9 -2,5 -3,1 -3,1

200

-3,1
31

-3,1
31

-2,5
2 5 -1,9
1 9 -1,4
1 4 -0,3
03

08
0,8

25
2,5

42
4,2

53
5,3

64
6,4

69
6,9

64
6,4

58
5,8

53
5,3

42
4,2

19
1,9

08
0,8

-0,3
0 3 -0,8
0 8 -1,9
1 9 -2,5
2 5 -3,1
31

300

-1,9

-1,9

-1,4 -1,4 -1,4 -0,8 -0,3

0,8

1,9

4,2

4,7

5,3

5,3

5,3

4,7

4,2

1,9

0,8

0,8

0,8

13

14

15

19

20

21

22

0,2

0,8

0,2

-0,8 -1,9

0,2

-0,3

-0,3 -0,8

-0,3 -0,8 -1,4

Correzioni alle differenze di temperatura equivalente delle tab. 3.12 e 3.13 per valori
diversi dellescursione
dell escursione termica giornaliera e delle differenze tra temperatura esterna
e interna di progetto.

(C)

Escursione termica giornaliera (C)


13
14
10
11
12

-11,55

-22

-22,55

-33

-33,55

-44

-44,55

-55

-55,55

-66

-66.55

-77

-77.55

-88

-88.55

-99

-99.55

-0,5

-1

-1,5

-2

-2,5

-3

-3,5

-4

-4,5

-5

-5.5

-6

-6.5

-7

-7.5

-8

-8.5

0,5

-0,5

-1

-1,5

-2

-2,5

-3

-3,5

-4

-4.5

-5

-5.5

-6

-6.5

-7

-7.5

15
1,5

05
0,5

-0,5
05

-11

-1,5
15

-22

-2,5
25

-33

-3.5
35

-44

-4.5
45

-55

-5.5
55

-66

-6.5
65

2,5

1,5

0,5

-0,5

-1

-1,5

-2

-2.5

-3

-3.5

-4

-4.5

-5

-5.5

3,5

2,5

1,5

0,5

-0,5

-1

-1.5

-2

-2.5

-3

-3.5

-4

-4.5

4,5

3,5

2,5

1,5

0,5

-0.5

-1

-1.5

-2

-2.5

-3

-3.5

10

5,5

4,5

3,5

2,5

1,5

0.5

-0.5

-1

-1.5

-2

-2.5

11

6,5

5,5

4,5

3,5

2,5

1.5

0.5

-0.5

-1

-1.5

12

7,5

6,5

5,5

4,5

3,5

2.5

1.5

0.5

-0.5

13

8,5

7,5

6,5

5,5

4,5

3.5

2.5

1.5

0.5

14

9,5

8,5

7,5

6,5

5,5

4.5

3.5

2.5

1.5

15

10,5

10

9,5

8,5

7,5

6,5

5.5

4.5

3.5

2.5

16

11,5

11

10,5

10

9,5

8,5

7,5

6.5

5.5

4.5

3.5

17

12 5
12,5

12

11 5
11,5

11

10 5
10,5

10

95
9,5

85
8,5

75
7.5

65
6.5

55
5.5

45
4.5

18

13,5

13

12,5

12

11,5

11

10,5

10

9,5

8.5

7.5

6.5

5.5

Temax - Ti

15

16

17

18

19

20

Correzioni alle differenze di temperatura equivalente delle tab. 3.12 e 3.13 per valori
diversi dellescursione
dell escursione termica giornaliera e delle differenze tra temperatura esterna
e interna di progetto.
Correzioni alle differenze di temperatura equivalenti delle tabelle 3.12
3 12 e 3.13
3 13 per condizioni diverse da quelle di riferimento.
riferimento
1.
Se la differenza tra la temperatura esterna di progettazione e la temperatura ambiente maggiore o minore di 8 C ovvero se l'escursione termica giornaliera maggiore o minore
di 11 C, necessario sommare le correzioni riportate nella Tab. 3.14.
2.
Muri o tetto di colore chiaro o medio.
Muro o tetto di colore chiaro:
Te=Tes+0,5/0,9(Tem-Tes)
Muro o tetto di colore medio:
Te=Tes+0,7/0,9(Tem-Tes)
dove:
Te= differenza equivalente di temperatura per il muro o il tetto del colore desiderato, C
Tes= differenza equivalente di temperatura per il muro o il tetto in ombra all'ora considerata, C (tabella 3.12 e 3.13)
Tem= differenza equivalente di temperatura per il muro o il tetto esposti al sole all'ora considerata, C (tabella 3.12 e 3.13)
Nota:
Colore chiaro= bianco, crema, ecc.
Colore medio= verde chiaro, celeste, grigio, ecc.
Colore scuro= blu, rosso scuro,marrone scuro, ecc.
3. Muri in ombra:
nel caso di muri in ombra, comunque esposti, usare le differenze di temperatura equivalenti relative all'esposizione Nord.
4. Per latitudini diverse da 40N e per altri mesi.
I valori delle tabelle 3.12 e 3.13 sono approssimativamente corretti per i muri esposti a Est o a Ovest
O
in ogni Latitudine in corrispondenza della stagione pi calda. Per Latitudini pi basse,
laddove la massima altezza solare e' 80-90 (il massimo si verifica a mezzogiorno), la differenza equivalente di temperatura, sia per i muri a Sud che per quelli a Nord,
approssimativamente la stessa che per i muri a Nord o in ombra.
Per tutti i mesi, per tutte le Latitudini e per tutte le esposizioni, la differenza di temperatura equivalente pu essere calcolata approssimativamente con la seguente formula:
Te= Tes+Rs/Rm(Tem-Tes)
dove:
Te= differenza equivalente di temperatura per il mese e ll'ora
ora del giorno considerati,
considerati C
C.
Tes= differenza equivalente di temperatura per il muro o il tetto in ombra all'ora considerata, C (tabella 3.12 e 3.13).
Tem= differenza equivalente di temperatura per muro o tetto esposti al sole all'ora considerata, C (tabella 3.12 e 3.13).
Rs= radiazione solare massima attraverso il vetro per l'esposizione considerata (muri) o per il lucernaio (tetti) per il mese e la Latitudine considerati, kcal/hm2.
Rm= come Rs: solo che bisogna prendere in considerazione la radiazione massima per il mese di luglio, 40 Latitudine Nord, kcal/hm2.
Nota:
La correzione di cui sopra riguarda solo la radiazione solare e pu eventualmente sommarsi alle correzioni di cui ai punti 1) e 2).
2)
5. Per le Latitudini Sud, per l'impiego della tabella 3.12 dovranno usarsi le seguenti esposizioni:
Latitudine Sud
Usare l'esposizione
Nord-Est
Sud-Est
Est
Est
Sud-Est
Nord-Est
(
)
Sud
Nord (ombr.)
Sud-Ovest
Nord-Ovest
Ovest
Ovest
Nord-Ovest
Sud-Ovest
Nord (ombr.)
Sud

Irraggiamento solare
Fattori di accumulo
Q3v pu essere valutato moltiplicando la radiazione massima che attraversa il vetro
(Tab. 3.15) per opportuni fattori di accumulo relativi allora del giorno desiderata.
p

Q3 v =

a f A W
j j

max

j =1

nella quale:
p = numero di pareti vetrate;
aj = fattore di correzione della radiazione solare per tipo di vetro e
presenza di tapparelle;
p
pp
fj = fattore di accumulo della j-esima parete allora considerata;
Aj = area della j-esima parete vetrata;
Wmax= radiazione solare massima attraverso il vetro semplice (Tab. 3.15).

E s p o s iz io n e
L a t. N o r d

M e s e
G iu .

Tab. 3.15:
Radiazione solare
massima attraverso
il vetro semplice
(W/m2).

N O

O r iz .

1 8 6

4 9 2

4 6 3

1 3 1

4 4

1 3 1

4 6 3

4 9 2

7 1 2

D ic .

1 5 1

4 8 1

4 7 9

1 6 4

4 4

1 6 4

4 7 9

4 8 1

7 3 4

N o v . e

7 7 2

O tt. e

7 8

4 4 4

5 1 4

2 4 9

4 4

2 4 9

5 1 4

4 4 4

M a r.

3 1

3 7 2

5 2 6

3 7 2

4 4

3 7 2

5 2 6

3 7 2

7 8 8

S e t. e

3 1

2 4 9

5 1 4

4 4 4

1 0 7

4 4 4

5 1 4

2 4 9

7 7 2

A g o . e

A p r.

3 1

1 6 4

4 7 9

4 8 1

2 1 0

4 8 1

4 7 9

1 6 4

7 3 4

L u g . e

M a g .

3 1

1 3 1

4 6 3

4 9 2

2 5 8

4 9 2

4 6 3

1 3 1

7 1 2

G iu .

F e b .
G e n .

G e n .

M a r.

1 2 6

4 8 1

4 8 8

1 7 3

4 4

1 7 3

4 8 8

4 8 1

7 6 6

D ic .

M a g .

9 4

4 6 6

4 9 8

2 0 8

4 4

2 0 8

4 9 8

4 6 6

7 7 8

N o v . e

A g o . e

A p r.

4 1

4 0 9

5 1 4

2 9 5

4 4

2 9 5

5 1 4

4 0 9

7 8 8

O tt. e

M a r.

3 1

3 2 4

5 1 6

4 0 0

8 7

4 0 0

5 1 6

3 2 4

7 7 8

S e t. e

3 1

2 0 8

4 8 8

4 7 0

2 3 0

4 7 0

4 8 8

2 0 8

7 2 4

A g o . e

A p r.

2 8

1 1 6

4 5 0

5 0 7

3 3 4

3 1 7

4 5 0

1 1 6

6 6 2

L u g . e

M a g .

2 8

8 7

4 3 1

5 1 4

3 7 7

5 1 4

4 3 1

8 6

6 3 6

G iu .
D ic .

S e tt. e

F e b .
G e n .

D ic .
G iu .

G e n .

M a r.

8 1

4 8 5

5 0 3

2 3 0

4 4

2 3 0

5 0 3

4 8 5

7 8 8

M a g .

5 9

4 3 5

5 1 4

2 6 7

4 4

2 6 7

5 1 4

4 3 5

7 9 1

N o v . e

A g o . e

A p r.

3 4

3 7 2

5 2 0

3 5 6

8 1

3 5 6

5 2 0

3 7 2

7 7 8

O tt. e

M a r.

3 1

2 7 3

5 1 4

4 4 1

2 0 5

4 4 1

5 1 4

2 7 3

7 3 4

S e t. e

2 8

1 6 4

4 6 3

5 0 3

3 5 0

5 0 3

4 6 3

1 6 4

6 5 6

A g o . e

A p r.

2 4

8 1

4 0 3

5 1 6

4 4 4

5 1 6

4 0 3

8 1

5 6 7

L u g . e

M a g .

2 4

5 6

3 8 1

5 2 6

4 7 0

5 2 6

3 8 1

5 6

5 3 6

G iu .

6 3

4 3 8

5 0 7

2 8 4

6 6

2 8 4

5 0 7

4 3 8

7 8 8

D ic .

O tt. e
N o v . e

F e b .
G e n .

D ic .
G iu .

G e n .

M a r.

M a g .

5 0

4 1 3

5 1 6

3 1 5

9 4

3 1 5

5 1 6

4 1 3

7 7 6

N o v . e

A g o . e

A p r.

3 4

3 4 0

5 2 0

4 0 6

1 9 8

4 0 6

5 2 0

3 4 0

7 4 1

O tt. e

M a r.

2 8

2 8 4

4 9 8

4 7 9

3 3 0

4 7 9

4 9 8

2 8 4

6 6 7

S e t. e

2 4

1 2 2

4 2 6

5 1 4

4 5 7

5 1 4

4 2 6

1 2 2

5 6 4

A g o . e

A p r.

2 2

5 0

3 6 5

5 1 0

5 0 1

5 1 0

3 6 5

5 0

4 5 7

L u g . e

M a g .

O tt. e
N o v . e

F e b .
G e n .

D ic .

1 9

3 7

3 3 0

5 1 0

5 1 4

5 1 0

3 3 0

3 7

4 1 3

G iu .

G iu .

5 3

4 1 9

5 1 0

3 5 0

1 7 0

3 5 0

5 1 0

4 1 9

7 4 7

D ic .

G e n .

M a r.

M a g .

4 7

4 0 0

5 1 6

3 9 4

2 1 7

3 9 4

5 1 6

4 0 0

7 3 4

N o v . e

A g o . e

A p r.

3 4

3 2 1

5 1 0

4 5 9

3 2 1

4 6 0

5 1 0

3 2 1

6 7 4

O tt. e

M a r.

2 8

1 8 3

4 7 0

5 1 0

4 4 1

5 1 0

4 7 0

1 8 3

6 7 4

S e t. e

4 0 6

A g o . e

A p r.
M a g .

O tt. e
N o v . e

F e b .
G e n .

D ic .
G iu .

2 2

1 8 3

3 8 4

5 1 4

5 1 0

5 1 4

3 8 4

1 0 9

1 5

3 7

3 1 5

4 9 2

5 2 3

4 9 2

3 1 5

3 7

3 2 4

L u g . e

1 5

3 1

2 7 1

4 6 6

5 2 0

4 6 6

2 7 1

3 1

2 6 7

G iu .

5 1

4 0 6

5 1 2

3 8 7

2 3 1

3 8 7

5 1 2

4 0 6

7 2 1

D ic .

4 5

3 8 4

5 1 5

4 2 2

2 7 6

4 2 2

5 1 5

3 8 4

6 9 9

N o v . e

6 2 9

O tt. e

G e n .

M a r.

M a g .

A g o . e

A p r.

3 4

3 0 8

5 0 3

4 7 8

3 7 8

4 7 8

5 0 3

3 0 8

S e tt. e

M a r.

2 7

1 7 1

4 5 2

5 1 0

4 6 9

5 1 0

4 5 2

1 7 1

5 2 1

S e t. e

1 9

1 0 0

3 5 7

5 0 5

5 1 7

5 0 5

3 5 7

1 0 0

3 5 0

A g o . e

A p r.

1 4

3 0

2 5 8

4 4 5

5 0 2

4 4 5

2 5 8

3 0

2 4 5

L u g . e

M a g .

1 3

2 7

1 8 0

4 0 6

4 8 1

4 0 6

1 8 0

2 7

1 9 7

G iu .

N o v . e

F e b .
G e n .

D ic .
G iu .

G e n .

M a r.

5 0

3 9 6

5 1 6

4 2 6

2 9 3

4 2 6

5 1 6

3 9 7

6 9 3

D ic .

M a g .

4 4

3 6 9

5 1 4

4 5 0

3 3 4

4 5 0

5 1 4

3 6 9

6 6 5

N o v . e

A g o . e

A p r.

3 4

2 9 5

4 9 8

4 9 4

4 3 5

4 9 4

4 9 8

2 9 5

5 8 3

O tt. e

M a r.

2 4

1 8 3

4 3 5

5 1 4

4 9 8

5 1 4

4 3 5

1 8 3

4 6 6

S e t. e

1 5

9 1

3 3 0

4 9 4

5 2 6

4 9 4

3 3 0

9 1

2 9 5

A g o . e

A p r.

1 3

2 8

2 0 1

4 0 0

4 8 1

4 0 0

2 0 1

2 8

1 6 6

L u g . e

M a g .

2 2

1 4 8

3 6 5

4 4 4

3 6 5

1 4 8

2 2

1 2 6

G iu .

S E

N E

N O

S O

O r iz .

O tt. e
N o v . e
D ic .

F e b .
G e n .

E s p o s iz io n e

(L a titu d in e

S u d )

4 0

F e b .

L u g . e

S e tt. e

3 0

F e b .

L u g . e

O tt. e

2 0

F e b .

L u g . e

S e tt. e

1 0

F e b .

L u g . e

S e tt. e

F e b .

L u g . e

S e tt. e

L a t. S u d

F e b .

L u g . e

N o v . e

5 0

S O

S e tt. e

O tt. e

4 5

A p r.

G iu .

4 0

S E

A g o . e

D ic .

3 0

M e s e

M a g .

N o v . e

2 0

N o r d )

N E

L u g . e

O tt. e

1 0

(la titu d in e

4 5

G e n .
F e b .
M a r.

5 0

Fattori di accumulo per radiazione solare attraverso il vetro.


p
di condizionamento.
12 ore di funzionamento dellimpianto
Temperatura ambiente costante.
Esposiz.
Lat. N

Nord-Est
Est
Sud-Est
Sud
Sud Ovest
Ovest
Nord
Ovest
Nord o in
ombra

Peso per m2 di
pavimento
(kg/m2)

730
490
150
730
490
150
730
490
150
730
490
150
730
490
150
730
490
150
730
490
150
730
490
150

Ora solare

6
0,59
0,59
0 62
0,62
0,51
0,52
0,53
0,2
0,18
0,09
0,28
0,26
0,21
0,31
0,33
0,29
0 63
0,63
0,67
0,77
0,68
0,71
0,82

7
0,67
0,68
08
0,8
0,66
0,67
0,74
0,42
0,4
0,35
0,25
0,22
0,29
0,27
0,28
0,21
0 31
0,31
0,33
0,34
0,28
0,31
0,33

8
0,62
0,64
0 75
0,75
0,71
0,73
0,82
0,59
0,57
0,61
0,4
0,38
0,48
0,27
0,25
0,18
0 28
0,28
0,28
0,25
0,27
0,27
0,25

9
0,49
0,52
06
0,6
0,67
0,7
0,81
0,7
0,7
0,78
0,53
0,51
0,67
0,26
0,23
0,15
0 27
0,27
0,26
0,2
0,25
0,24
0,2

10
0,33
0,35
0 37
0,37
0,57
0,58
0,65
0,74
0,75
0,86
0,64
0,64
0,79
0,25
0,23
0,14
0 25
0,25
0,24
0,17
0,23
0,22
18

Schermo interno
11
12
0,27
0,25
0,29
0,24
0 25
0,25
0 19
0,19
0,4
0,29
0,4
0,29
0,43
0,25
0,71
0,61
0,72
0,63
0,82
0,69
0,72
0,77
0,73
0,79
0,88
0,89
0,27
0,5
0,35
0,5
0,27
0,5
0 24
0,24
0 22
0,22
0,22
0,2
0,14
0,13
0,22
0,2
0,21
0,19
0,15
0,14
0 96
0,96
0,98
1

13
0,24
0,23
0 17
0,17
0,26
0,26
0,19
0,48
0,49
0,5
0,77
0,79
0,83
0,63
0,64
0,69
0 29
0,29
0,28
0,22
0,19
0,18
0,13

14
0,22
0,2
0 15
0,15
0,25
0,24
0,16
0,33
0,34
0,3
0,73
0,77
0,56
0,72
0,74
0,82
0 46
0,46
0,44
0,44
0,24
0,23
0,19

15
0,21
0,19
0 13
0,13
0,23
0,21
0,14
0,3
0,28
0,2
0,67
0,65
0,5
0,74
0,77
0,87
0 61
0,61
0,61
0,67
0,41
0,4
0,41

16
0,2
0,17
0 12
0,12
0,21
0,19
0,11
0,26
0,25
0,17
0,49
0,51
0,24
0,69
0,7
0,79
0 71
0,71
0,72
0,82
0,56
0,58
0,64

17
0,17
0,15
0 11
0,11
0,19
0,16
0,09
0,24
0,21
0,13
0,31
0,31
0,16
0,54
0,55
0,6
0 72
0,72
0,73
0,85
0,67
0,7
0,8

6
0,34
0,35
04
0,4
0,36
0,34
0,36
0,34
0,29
0,14
0,47
0,44
0,28
0,51
0,53
0,48
0 56
0,56
0,6
0,77
0,49
0,54
0,75
0 96
0,96
0,81

7
0,42
0,45
0 62
0,62
0,44
0,44
0,56
0,37
0,33
0,27
0,43
0,37
0,19
0,44
0,44
0,32
0 49
0,49
0,52
0,56
0,44
0,49
0,53
0 75
0,75
0,84

8
0,47
0,5
0 69
0,69
0,5
0,54
0,71
0,43
0,41
0,47
0,42
0,39
0,25
0,4
0,37
0,25
0 44
0,44
0,44
0,38
0,39
0,41
0,36
0 79
0,79
0,86

Vetro non schermato o con schermo esterno


9
10
11
12
13
14
0,45
0,42
0,39
0,36
0,33
0,3
0,49
0,45
0,42
0,34
0,3
0,27
0 64
0,64
0 48
0,48
0 34
0,34
0 27
0,27
0 22
0,22
0 18
0,18
0,53
0,53
0,5
0,44
0,39
0,36
0,58
0,57
0,51
0,44
0,39
0,34
0,76
0,7
0,54
0,39
0,28
0,23
0,5
0,54
0,58
0,57
0,55
0,5
0,51
0,58
0,61
0,61
0,56
0,49
0,64
0,75
0,79
0,73
0,61
0,45
0,46
0,51
0,56
0,61
0,65
0,66
0,43
0,5
0,57
0,64
0,68
0,7
0,38
0,54
0,68
0,78
0,84
0,82
0,37
0,34
0,36
0,41
0,47
0,54
0,35
0,31
0,33
0,39
0,46
0,55
0,2
0,17
0,19
0,39
0,56
0,7
0 39
0,39
0 36
0,36
0 33
0,33
0 31
0,31
0 31
0,31
0 35
0,35
0,39
0,34
0,31
0,29
0,28
0,33
0,28
0,22
0,18
0,16
0,19
0,33
0,36
0,33
0,3
0,28
0,26
0,26
0,35
0,31
0,28
0,25
0,23
0,24
0,28
0,24
0,19
0,17
0,15
0,17
0 83
0,83
0 84
0,84
0 86
0,86
0 88
0,88
0 88
0,88
0 91
0,91
0,89
0,91
0,93
0,93
0,94
0,94
1

15
0,29
0,26
0 16
0,16
0,34
0,31
0,18
0,45
0,44
0,32
0,65
0,68
0,76
0,57
0,62
0,8
0 42
0,42
0,43
0,52
0,3
0,3
0,3
0 92
0,92
0,95

Note:
1.
Per le latitudini Sud, si usino le esposizioni indicate nella nota (5) della tabella 14.
2
2.
Il peso per metro quadro di pavimento e' dato da:
Ambiente con uno o pi muri esterni:
(peso del muro o muri esterni, kg)+1/2(peso delle pareti interne, pavimento e soffitto,kg)
2
area del pavimento dell'ambiente in m
Ambiente interno (senza muri esterni):
1/2(peso delle pareti, pavimento e soffitto, kg)
2
area del pavimento dell'ambiente in m
Ambiente a piano terreno:
(peso dei muri esterni+peso del pavimento, kg)+1/2(peso delle pareti interne e del soffitto, kg)
2
area del pavimento dell'ambiente in m
Intero edificio o zona:
(peso dei muri esterni, pareti, pavimenti, soffitti e strutture, kg)
2
area del pavimento della zona condizionata in m

16
0,26
0,23
0 14
0,14
0,3
0,28
0,15
0,41
0,37
0,23
0,61
0,63
0,61
0,6
0,64
0,79
0 49
0,49
0,51
0,69
0,37
0,39
0,5
0 93
0,93
0,95

17
0,25
0,2
0 12
0,12
0,28
0,24
0,12
0,37
0,33
0,18
0,54
0,53
0,42
0,58
0,6
0,69
0 54
0,54
0,57
0,77
0,44
0,48
0,66
0 93
0,93
0,95

Ponti termici
I ponti termici sono elementi della struttura delledificio in corrispondenza dei
quali si ha una trasmissione del calore preferenziale causata dalla presenza di
discontinuit dovute ad esigenze costruttive.
ESEMPI: linee di attacco parete
parete-solaio,
solaio parete interna
interna-parete
parete esterna,
esterna trave
trave-solaio,
solaio
pilastro-parete verticale; presenza di travi metalliche, discontinuit dovute alle
aperture (porte, finestre).
s

Q4 =

K L (T T
lj

ej )

j=1

dove:
s = numero di ponti termici;
Klj = coefficiente di trasmissione lineare del ponte termico j-esimo
j esimo (W/mK);
Lj = lunghezza del ponte termico j-esimo (m);
Ti = temperatura aria interna (K);
Tej = temperatura
t
t
aria
i ambiente
bi t con cuii a contatto
t tt il j-esimo
j i
ponte
t termico
t
i
(pu essere l'aria esterna o un locale non climatizzato) (K).

Trasmittanza termica lineare di alcuni ponti termici.


Descrizione

Rappresentazione

Coperture

Kl (W/mK)

0.75
+

Pilastri

1.20

Serramenti di p
porte e
finestre

0 05
0.05

Serramenti di porte e
finestre

0.65

Infiltrazioni d'aria e ventilazione

Laria esterna penetra negli edifici sia in maniera spontanea (infiltrazioni), sia
per g
p
garantire il dovuto g
grado di p
purezza dellaria interna ((ventilazione).
)

Q 5 = (G i + G v )(Te Ti )
nella quale:
Gi = portata daria
d aria di infiltrazione;
Gv = portata daria di ventilazione;
= calore specifico dellaria (1.005 J/kgK);
= densit
d
it dellaria
d ll i (1
(1.2
2 kkg/m
/ 3);
)
Te = temperatura aria esterna;
Ti = temperatura aria interna.
Linfiltrazione daria in ambiente dovuta principalmente alleffetto del vento, che crea
una sovrapressione
i
sulla
ll faccia
f
i delledificio
d ll difi i ad
d esso esposta
t e fa
f penetrare
t
l i
laria
attraverso le fessure naturalmente presenti in corrispondenza degli infissi; inoltre, negli
edifici sviluppati in altezza (superiore a 35 m),
m) un contributo significativo all
allinfiltrazione
infiltrazione
legato alleffetto camino.

Infiltrazioni attraverso p
porte e finestre UNI-EN 12207 .

Classe

Permeabilit riferita alla


superficie (m3/hm2)

Permeabilit
P
bilit riferita
if it alla
ll
lunghezza dei lati
apribili (m3/hm)

Non sottoposto a prova

50

12.50

27

6.75

2.25

0.75

Carichi termici interni


Persone
Il calore prodotto dal corpo umano per effetto del metabolismo in genere superiore a
quello necessario per mantenere pari a 37C la sua temperatura interna.

Q 6 = Np M
Macchinari
Il contributo al carico termico Q7 dovuto alla presenza di macchinari pari alla
potenza elettrica assorbita dagli stessi; si possono verificare 3 situazioni:
lutilizzatore si trova in ambiente, il motore elettrico allesterno;

Q7 = Wel assorbita
sia lutilizzatore che il motore elettrico si trovano in ambiente;

Q7 = Wel assorbita

il motore elettrico si trova in ambiente, lutilizzatore allesterno:

Q7 = (1-)Wel assorbita

Carichi termici dovuti alle persone.


Livello di attivit
Seduto e in riposo
Seduto, lavoro leggero
Impiegato d'ufficio
piedi leggero
gg
movimento
In p
Seduto o in leggero
movimento
In piedi leggero movimento
Lavoro sedentario
Lavoro leggero al banco
Ballo moderato
In movimento 1.4 m/s
Lavoro pesante

Tipo di applicazione

Metabolismo
uomo adulto (W)

Teatro o scuole inferiori

114

Scuola

132

Uffici Alberghi - Appartamenti - College

139

Empori-boutique
p
q vendita al dettaglio
g

161

Farmacia

161

Banca

161

Ristorante

147

Officina, assemblaggio

234

Sala da ballo

264

Officina, lavoro pesante

293

Fabbrica

440

Nota: metabolismo di una donna = metabolismo dell'uomo x 0,85; metabolismo di un bambino = metabolismo
dell'uomo x 0,75

Carichi termici interni


Illuminazione
Il carico termico dovuto allilluminazione dipende dalla tipologia di lampade installate.
Lampade
L
d ad
d incandescenza
i
d
t f
trasformano
circa
i
il 10% dellenergia
d ll
i elettrica
l tt i
assorbita in flusso luminoso ed il restante 90% in calore; di questo l80% dissipato
per irraggiamento, il 10% per conduzione e convezione.
Tutta lenergia elettrica assorbita viene riversata in ambiente e ad essa equivale,
pertanto, il carico termico Q8.
Lampade fluorescenti trasformano circa il 25% dellenergia elettrica assorbita in
flusso luminoso ed il restante 75% in calore; di questo il 25% dissipato per
irraggiamento il 50% per conduzione e convezione
irraggiamento,
convezione.
Il carico termico Q8 equivale alla potenza elettrica assorbita aumentata del 25%, per
tener conto del calore generato dal reattore della lampada.
Altri contributi
Il computo degli apporti di calore sensibile e latente allambiente dovuti ad altre
sorgenti interne richiede unanalisi preliminare delle caratteristiche di ciascuna
sorgente