Sunteți pe pagina 1din 36

Indice

pagina
Introduzione ................................................................................................................................................. 2
Dati climatici.................................................................................................................................................. 3
Vista esterna appartamento ............................................................................................................. 5/a
Planimetria ambiente ......................................................................................................................... 5/b
Caratteristiche termiche dei componenti opachi e trasparenti ............................................. 6
Carico termico invernale .......................................................................................................................13
Produzione acqua calda sanitaria .................................................................................................... 21
Scelta del tipo di caldaia e catalogo .................................................................................................. 22
Configurazione dell'impianto di distribuzione .................................................................................. .23
Scelta dei corpi scaldanti ...............................................................................................................................25
Calcolo portata di acqua di alimentazione dei corpi scaldanti e numero di ranghi ............ 25

Catalogo radiatori ..................................................................................................................................... 28


Dimensionamento tubazioni e calcolo delle perdite di carico .............................................. 32
Scelta e dimensionamento elettropompa di circolazione ....................................................... 35
Analisi costi d'impianto ........................................................................................................................ 36
Attestato di Certificazione Energetica ............................................................................................. 37

Introduzione
Ad oggi, per garantire il benessere termico invernale agli abitanti di un'utenza domestica di
medie dimensioni (come pu essere un appartamento all'interno di un condominio), il
sistema di riscaldamento pi diffuso sicuramente quello che prevede come terminali
scaldanti dei radiatori che utilizzano acqua come fluido termovettore, riscaldata mediante una
caldaia, la quale provvede anche alla produzione di acqua calda per uso sanitario. I punti di
forza di questi sistemi possono essere cos schematicamente elencati:

costi non elevati di acquisto e per l'installazione;


progettazione e realizzazione delle tubazioni relativamente semplice;
ingombri dei terminali ridotti;
silenziosit;
elevata vita utile dei vari componenti

Nel seguito viene esposto un caso applicativo nel quale sono presenti i calcoli di massima
(tenendo in considerazione la normativa vigente) delle dispersioni termiche e quindi del
dimensionamento dell'impianto in tutte le sua parti. Infine, mediante l'uso del software
Masterclima, viene elaborato l'attestato di certificazione energetica. L'appartamento si trova
al secondo piano di una palazzina di 3 piani situata nel comune di Trecase (Na). Lo stabile
stato edificato all'inizio degli anni '90.

Dati climatici della localit UNI 10349


Localit: Trecase
99 m s.l.m.
4046

latitudine Nord

1426

longitudine Est

Dati invernali
Zona climatica: C
Temperatura esterna di progetto: 2.0C
Gradi giorno: 1297
Temperatura Media stagione di riscaldamento: 10.6C
Irradiazione Orizzontale Media stagione riscaldamento: 7.30 MJ/m2

Stagione di riscaldamento
Durata stagione di riscaldamento: 137 giorni
Inizio stagione di riscaldamento: 15/11
Fine stagione di riscaldamento: 31/3
Prima localit di riferimento: Napoli

Vento
Zona vento: 3
Velocit del vento media giornaliera: 2.3 m/s
Direzione prevalente del vento: NE
3

Dati estivi
Mese di massima insolazione: Luglio
Temperatura Media mese massima insolazione: 26.7C
Temperatura massima estiva: 32.4C
Escursione termica nel giorno pi caldo: 10.5C
Irradianza sul piano orizzontale nel mese di massimo insolazione: 314.7 W/m2

Caratteristiche termiche dei componenti opachi e trasparenti (UNI TS 11300)

STRATIGRAFIA SUPERFICI OPACHE

Muro perimetrale esterno


Tipologia: Parete
Disposizione: verticale
Spessore: 380.0 mm
Trasmittanza U: 0.833 W/m2K
Resistenza R: 1.2 m2K/W

STRATO

SPESSORE S
[mm]

CONDUTTIVITA
[W/mK]

RESISTENZA R
[m2K/W]

DENSITA
[kg/m3]

Adduttanza interna
Intonaco di calce e gesso
Laterizi (pareti interne)
Aria 60 mm
(flusso orizzontale)
Laterizi (pareti esterne)
Intonaco esterno
Adduttanza esterna
Totale

20.0
140.0
60.0

0.700
0.305
0.330

0.130
0.029
0.459
0.182

1400
800
1.0

140.0
20.0
380.0

0.414
0.900
-

0.338
0.022
0.040
1.200

800
1800
-

E' possibile calcolare la trasmittanza totale U tramite la seguente formula:

.
.

.
.

.
.

.
.

.
.

= 0.833

/
6

Solaio interpiano
Tipologia: Pavimento
Disposizione: orizzontale
Spessore: 350.0 mm
Trasmittanza U: 0.791 W/m2K
Resistenza R: 1.264 m2K/W

STRATO

SPESSORE S
[mm]

CONDUTTIVITA
[W/mK]

RESISTENZA R
[m2K/W]

DENSITA
[kg/m3]

Adduttanza interna
Piastrelle
Caldana
isolante
Solaio
Intonaco
Adduttanza esterna
Totale

20.0
50.0
20.0
240.0
20.0
350.0

0.580
1.200
0.045
0.650
0.580
-

0.170
0.034
0.042
0.444
0.369
0.034
0.170
1.264

1800
1800
30
250
1200
-

E' possibile calcolare la trasmittanza totale U tramite la seguente formula:

.
.

.
.

.
.

.
.

= 0.791

Porta esterna vano scala


Tipologia: Porta
Disposizione: verticale
Spessore: 55.0 mm
Trasmittanza U: 1.661 W/m2K
Resistenza R: 0.602 m2K/W

STRATO

SPESSORE S
[mm]

CONDUTTIVITA
[W/mK]

RESISTENZA R
[m2K/W]

DENSITA
[kg/m3]

Adduttanza interna
Abete (flusso parallelo)
Aria 20 mm
(flusso orizzontale)
Lamiera di acciaio
Abete (flusso parallelo)
Adduttanza esterna
Totale

15.0
20.0

0.120
0.110

0.130
0.125
0.182

450
1.0

5.0
15.0
55.0

80.00
0.120
-

0.00
0.125
0.040
0.602

7870
450
-

E' possibile calcolare la trasmittanza totale U tramite la seguente formula:

.
.

.
.

.
.

.
.

= 1.661

STRATIGRAFIA SUPERFICI TRASPARENTI

Finestra 130 x 140


Larghezza: 130 cm
Altezza: 140 cm
Spessore superiore del telaio: 8 cm
Spessore inferiore del telaio: 8 cm
Spessore sinistro del telai : 8 cm
Spessore destro del telaio: 8 cm
N divisioni verticali: 1
Spessore divisioni verticali: 4 cm
Telaio in legno con spessore 40 mm
Vetro doppio 4-12-4 con rivestimento basso emissivo ( Emissivit = 0.837 )
Chiusura in legno e plastica senza schiuma con media permeabilit allaria

DESCRIZIONE
Telaio
Vetro

Ag
[m2]
1.364

SERRAMENTO SINGOLO
Af
Lg
Ug
2
[m ]
[m]
[W/m2K]
0.456
7.160
3.048

Uf
[W/m2K]
2.00
-

g
[W/mK]
0.030

Avendo indicato con:


Ag: Superficie Vetro

Ug: Trasmittanza Vetro

Af: Superficie Telaio

Uf: Trasmittanza Telaio

Lg: Perimetro Vetro

g: Trasmittanza Lineica ponte termico vetro-telaio

E' possibile calcolare la trasmittanza totale Uw tramite la seguente formula:

Uw = ( Ag * Ug + Af * Uf + Lg * g ) / ( Ag + Af ) = 2.90 W/m2K
Nel caso in cui considerassimo un serramento che comprende una tapparella, la trasmittanza
scenderebbe a Uw = 2.353 W/m2K.
9

Finestra 80 x 140
Larghezza: 80 cm
Altezza: 140 cm
Spessore superiore del telaio: 8 cm
Spessore inferiore del telaio: 8 cm
Spessore sinistro del telaio: 8 cm
Spessore destro del telaio: 8 cm

Telaio in legno con spessore 40 mm


Vetro doppio 4-12-4 con rivestimento basso emissivo ( Emissivit = 0.837 )
Chiusura in legno e plastica senza schiuma con media permeabilit allaria

DESCRIZIONE
Telaio
Vetro

Ag
[m2]
0.720

SERRAMENTO SINGOLO
Af
Lg
Ug
2
[m ]
[m]
[W/m2K]
0.400
7.20
3.048

Uf
[W/m2K]
2.00
-

g
[W/mK]
0.030

Avendo indicato con:


Ag: Superficie Vetro

Ug: Trasmittanza Vetro

Af: Superficie Telaio

Uf: Trasmittanza Telaio

Lg: Perimetro Vetro

g: Trasmittanza Lineica ponte termico vetro-telaio

E' possibile calcolare la trasmittanza totale Uw tramite la seguente formula:

Uw = ( Ag * Ug + Af * Uf + Lg * g ) / ( Ag + Af ) = 2.867 W/m2K

Nel caso in cui considerassimo un serramento che comprende una tapparella la trasmittanza
scenderebbe a Uw = 2.326 W/m2K.

10

Porta Finestra 90 x 240


Larghezza: 90 cm
Altezza: 240 cm
Spessore superiore del telaio: 8 cm
Spessore inferiore del telaio: 8 cm
Spessore sinistro del telaio: 8 cm
Spessore destro del telaio: 8 cm
N divisioni orizzontali: 1
Spessore divisioni orizzontali: 8 cm

Telaio in legno con spessore 40 mm


Vetro doppio 4-12-4 con rivestimento basso emissivo ( Emissivit = 0.837 )
Chiusura in legno e plastica senza schiuma con media permeabilit allaria

DESCRIZIONE
Telaio
Vetro

Ag
[m2]
1.598

SERRAMENTO SINGOLO
Af
Lg
Ug
2
[m ]
[m]
[W/m2K]
0.561
11.6
3.048

Uf
[W/m2K]
2.00
-

g
[W/mK]
0.030

Avendo indicato con:


Ag: Superficie Vetro

Ug: Trasmittanza Vetro

Af: Superficie Telaio

Uf: Trasmittanza Telaio

Lg: Perimetro Vetro

g: Trasmittanza Lineica ponte termico vetro-telaio

E' possibile calcolare la trasmittanza totale Uw tramite la seguente formula:

Uw = ( Ag * Ug + Af * Uf + Lg * g ) / ( Ag + Af ) = 2.94 W/m2K
Nel caso in cui considerassimo un serramento che comprende una tapparella la trasmittanza
scenderebbe a Uw = 2.35 W/m2K.
11

Porta Finestra 120 x 240


Larghezza: 120 cm
Altezza: 240 cm
Spessore superiore del telaio: 8 cm
Spessore inferiore del telaio: 8 cm
Spessore sinistro del telaio: 8 cm
Spessore destro del telaio: 8 cm
N divisioni verticali: 1
Spessore divisioni verticali: 8 cm
N divisioni orizzontali: 1
Spessore divisioni orizzontali: 8 cm
Telaio in legno con spessore 40 mm
Vetro doppio 4-12-4 con rivestimento basso emissivo ( Emissivit = 0.837 )
Chiusura in legno e plastica senza schiuma con media permeabilit allaria

DESCRIZIONE
Telaio
Vetro

Ag
[m2]
2.074

SERRAMENTO SINGOLO
Af
Lg
Ug
2
[m ]
[m]
[W/m2K]
0.813
12.48
3.048

Uf
[W/m2K]
2.00
-

g
[W/mK]
0.030

Avendo indicato con:


Ag: Superficie Vetro

Ug: Trasmittanza Vetro

Af: Superficie Telaio

Uf: Trasmittanza Telaio

Lg: Perimetro Vetro

g: Trasmittanza Lineica ponte termico vetro-telaio

E' possibile calcolare la trasmittanza totale Uw tramite la seguente formula:

Uw = ( Ag * Ug + Af * Uf + Lg * g ) / ( Ag + Af ) = 2.88 W/m2K
Nel caso in cui considerassimo un serramento che comprende una tapparella la trasmittanza
scenderebbe a Uw = 2.34 W/m2K.
12

Carico termico invernale


Dati locale: Bagno 1

T. Ambiente: 20C

Area (A): 5.58 m2

Volume (V): 16.2m3

STRUTTURA ESPOSIZIONE SUPERFICIE


[m2]
Muro perim.
EST
3.27
esterno
Porta
EST
2.16
Finestra
Solaio
5.58
Pavimento
5.58

U
[W/m2K]
0.833

T
[C]
18

COEFF.
ESPOSIZIONE
1.15

2.94

18

1.15

0.79
0.79

5
5

Carico da trasmissione termica


superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

= 0,833* 3.27 * (20 2) * 1,15 = 56.38 W

superfici trasparenti = Uv* Sv * (TA - TE) *

= 2.94* 2.16 * (20 2) * 1,15 = 131.45 W

solaio

= Usol* Ssol * (TA - TE) = 0.79 * 5.58 * (20 15 ) = 22.04 W

Nel calcolo di solaio e pavimeto, abbiamo considerato che la temperatura dei locali sia pari a
T = 15 C, mentre per le pareti esposte allinterno delledificio supponiamo che esse siano
adiacenti ad un locale non riscaldato con T = 10.5C in accordo con la UNI 7357-74.

pavimeto

= Upav* Spav * (TA - TE) = 0.79 * 5.58 * (20 15 ) = 22.04 W

1= 56.38 + 131.45 + 22.04 + 22.04 = 231.91 W

Carico da ricambi daria


VOLUME
AMBIENTE [m3]
16.2

RICAMBI DARIA
[vol/h]
0.5

DENSITA'
[kg/m3]
1.23

Cp
[kJ/kg C]
1.01

T
[C]
18

2= n * V * cp * (TA TE) * = 0.5 * 16.2 * 1.01 * ( 20 2 ) * 1.23 = 50.31 W


Ponti termici: 3= 10% 1 = 23.19 W

Carico totale del locale


tot = 1 + 2 + 3 = 231.91 + 50.31 + 23.19 = 305.41 W = 18.85 W/m3
13

Dati locale: Bagno 2

T. Ambiente: 20C

Area (A): 4.59 m2

Volume (V): 13.31 m3

STRUTTURA ESPOSIZIONE
Muro perim.
esterno
Finestra
Solaio
Pavimento

EST

SUPERFICIE
[m2]
3.34

U
[W/m2K]
0.833

T
[C]
18

COEFF.
ESPOSIZIONE
1.15

EST
-

1.12
4.59
4.59

2.87
0.79
0.79

18
5
5

1.15
-

Carico da trasmissione termica


= 0,833 * 3.34 * (20 2) * 1,15 = 57.59 W

superfici trasparenti = Uv* Sv * (TA - TE) *

= 2.87 * 1.12 * (20 2) * 1,15 = 66.53 W

superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

solaio

= Usol* Ssol * (TA - TE) = 0.79 * 4.59 * (20 15 ) = 18.13 W

Nel calcolo di solaio e pavimeto, abbiamo considerato che la temperatura dei locali sia pari a
T = 15 C, mentre per le pareti esposte allinterno delledificio supponiamo che esse siano
adiacenti ad un locale non riscaldato con T = 10.5C in accordo con la UNI 7357-74.

pavimeto

= Upav * Spav * (TA - TE) = 0.79 * 4.59 * (20 15 ) = 18.13 W

1= 57.59+ 66.53 + 18.13 + 18.13 = 160.38 W

Carico da ricambi daria


VOLUME
AMBIENTE [m3]
13.31

RICAMBI DARIA
[vol/h]
0.5

Densita'
[kg/m3]
1.23

Cp
[kJ/kg C]
1.01

T
[C]
18

2= n * V * cp * (TA TE) * = 0.5 * 13.31 * 1.01 * ( 20 2 ) * 1.23 = 41.34 W

Ponti termici
3= 10% 1 = 16.04 W

Carico totale del locale


tot = 1 + 2 + 3 = 160.38 + 41.34 + 16.04 = 217.76 W = 16.36 W/m3
14

Dati locale: Cucina

T. Ambiente: 20C

Area (A): 14.35 m2

Volume (V): 41.62 m3

STRUTTURA ESPOSIZIONE
Muro perim.
esterno
Muro perim.
esterno
Finestra
Porta
Finestra
Solaio
Pavimento

EST

SUPERFICIE
[m2]
7.20

U
[W/m2K]
0.833

T
[C]
18

COEFF.
ESPOSIZIONE
1.15

Vano scale

11.61

0.833

9.5

EST
SUD

1.82
2.16

2.90
2.94

18
18

1.15
1.00

14.35
14.35

0.79
0.79

5
5

Carico da trasmissione termica


= 0,833 * 7.20 * (20 2) * 1,15 = 124.15 W

superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

= 0,833 * 11.61 * (20 10.5) = 91.88 W

superfici trasparenti = Uv* Sv * (TA - TE) *

= 2.90 * 1.82 * (20 2) * 1,15 = 109.25 W

superfici trasparenti = Uv* Sv * (TA - TE) *

= 2.94 * 2.16 * (20 2) * 1,00 = 114.31 W

superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

solaio

= Usol* Ssol * (TA - TE) = 0.79 * 14.35 * (20 15 ) = 56.68 W

Nel calcolo di solaio e pavimeto, abbiamo considerato che la temperatura dei locali sia pari a
T = 15 C, mentre per le pareti esposte allinterno delledificio supponiamo che esse siano
adiacenti ad un locale non riscaldato con T = 10.5C in accordo con la UNI 7357-74.

pavimeto

= Upav* Spav* (TA - TE) = 0.79 * 14.35 * (20 15 ) = 56.68 W

1= 124.15 + 91.88 + 109.25 + 56.68 + 56.68 + 114.31 = 552.95 W

Carico da ricambi daria


VOLUME
AMBIENTE [m3]
41.62

RICAMBI DARIA
[vol/h]
0.5

DENSITA'
[kg/m3]
1.23

Cp
[kJ/kg C]
1.01

T
[C]
18

2= n * V * cp * (TA TE) * = 0.5 * 41.62 * 1.01 * ( 20 2 ) * 1.23 = 129.26 W


Ponti termici: 3= 10% 1 = 55.30 W
Carico totale del locale
tot = 1 + 2 + 3 = 552.95 + 129.26 + 55.30 = 737.51 W = 17.72 W/m3
15

Dati locale: Soggiorno

T. Ambiente: 20C

Area (A): 26.01 m2

Volume (V): 75.43 m3

STRUTTURA

ESPOSIZIONE
OVEST

SUPERFICIE
[m2]
9.74

U
[ W/m2K]
0.833

T
[C]
18

COEFF.
ESPOSIZIONE
1.10

Muro perim.
esterno
Muro perim.
esterno
Finestra
Porta
Porta
Finestra
Solaio
Pavimento

Vano scale

14.47

0.833

9.5

OVEST
Vano scale
SUD

1.82
1.95
2.16

2.90
1.66
2.94

18
9.5
18

1.10
1.00

26.01
26.01

0.79
0.79

5
5

Carico da trasmissione termica


superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

= 0,833 * 9.74 * (20 2) * 1,10 = 160.65 W

superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

= 0,833 * 14.47 * (20 10.5) = 114.51 W

Porta = Uop * Sop * (TA - TE) *

= 1.66 * 1.95 * (20 10.5) = 30.75 W


= 2.90 * 1.82 * (20 2) * 1,10 = 104.50 W

superfici trasparenti = Uv* Sv * (TA - TE) *

= 2.94 * 2.16 * (20 2) * 1,00 = 114.31 W

superfici trasparenti = Uv* Sv * (TA - TE) *

solaio

= Usol* Ssol * (TA - TE) = 0.79 * 26.01 * (20 15 ) = 102.74 W

Nel calcolo di solaio e pavimeto, abbiamo considerato che la temperatura dei locali sia pari a
T = 15 C, mentre per le pareti esposte allinterno delledificio supponiamo che esse siano
adiacenti ad un locale non riscaldato con T = 10.5C in accordo con la UNI 7357-74.

pavimeto

= Upav * Spav * (TA - TE) = 0.79 * 26.01 * (20 15) = 102.74 W

1= 160.65 + 114.51 + 30.75 + 104.50 + 102.74 + 114.31 + 102.74 = 730.20 W


Carico da ricambi daria
VOLUME
AMBIENTE [m3]
75.43

RICAMBI DARIA
[ vol/h]
0.5

DENSITA'
[kg/m3]
1.23

Cp
[kJ/kg C]
1.01

T
[C]
18

2= n * V * cp * (TA TE) * = 0.5 * 75.43 * 1.01 * (20 2) * 1.23 = 234.3 W


Ponti termici: 3= 10% 1 = 73.02 W
Carico totale del locale
tot = 1 + 2 + 3 = 730.20 + 234.3 + 73.02 = 1037.52 W = 13.75 W/m3
16

Dati locale: Camera 1

T. Ambiente: 20C

Area (A): 14.28 m2

Volume (V): 41.41 m3

STRUTTURA ESPOSIZIONE
Muro perim.
esterno
Porta
Finestra
Solaio
Pavimento

OVEST

SUPERFICIE
[m2]
8.27

U
[W/m2K]
0.833

T
[C]
18

COEFF.
ESPOSIZIONE
1.10

OVEST

2.88

2.88

18

1.10

14.28
14.28

0.79
0.79

5
5

Carico da trasmissione termica


= 0.833 * 8.27 * (20 2) * 1.10 = 136.40 W

superfici trasparenti = Uv* Sv * (TA - TE) *

= 2.88 * 2.88 * (20 2) * 1,10 = 163.66 W

superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

solaio

= Usol* Ssol * (TA - TE) = 0.79 * 14.28 * (20 15) = 56.41 W

Nel calcolo di solaio e pavimeto, abbiamo considerato che la temperatura dei locali sia pari a
T = 15 C, mentre per le pareti esposte allinterno delledificio supponiamo che esse siano
adiacenti ad un locale non riscaldato con T = 10.5C in accordo con la UNI 7357-74.

pavimeto

= Upav * Spav * (TA - TE) = 0.79 * 14.28 * (20 15) = 56.41 W

1= 136.40 + 163.66 + 56.41 + 56.41 = 412.87 W


Carico da ricambi daria
VOLUME
AMBIENTE [m3]
41.41

RICAMBI DARIA
[vol/h]
0.5

DENSITA'
[kg/m3]
1.23

Cp
[kJ/kg C]
1.01

T
[C]
18

2= n * V * cp * (TA TE) * = 0.5 * 41.41 * 1.01 * (20 2) * 1.23 = 128.61 W

Ponti termici
3= 10% 1 = 41.29 W

Carico totale del locale


tot = 1 + 2 + 3 = 412.87 + 128.61 + 41.29 = 582.77 W = 14.07 W/m3

17

Dati locale: Camera 2

T. Ambiente: 20C

Area (A): 16.35 m2

Volume (V): 47.42 m3

STRUTTURA ESPOSIZIONE
Muro perim.
esterno
Muro perim.
esterno
Porta
Finestra
Solaio
Pavimento

U
[W/m2K]
0.833

T [C]

OVEST

SUPERFICIE
[m2]
7.76

18

COEFF.
ESPOSIZIONE
1.10

SUD

9.71

0.833

18

1.00

OVEST

2.88

2.88

18

1.10

16.35
16.35

0.79
0.79

5
5

Carico da trasmissione termica


= 0,833 * 7.76 * (20 2) * 1,10 = 127.98 W

superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

= 0,833 * 9.71 * (20 2) * 1,00 = 145.59 W

superfici trasparenti = Uv* Sv * (TA - TE) *

= 2.88 * 2.88 * (20 2) * 1,10 = 163.66 W

superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

solaio

= Usol* Ssol * (TA - TE) = 0.79 * 16.35 * (20 15) = 64.58 W

Nel calcolo di solaio e pavimeto, abbiamo considerato che la temperatura dei locali sia pari a
T = 15 C, mentre per le pareti esposte allinterno delledificio supponiamo che esse siano
adiacenti ad un locale non riscaldato con T = 10.5C in accordo con la UNI 7357-74.

pavimeto

= Upav * Spav * (TA - TE) = 0.79 * 16.35 * (20 15) = 64.58 W

1= 127.98 + 145.59 + 163.66 + 64.58 + 64.58 = 566.40 W


Carico da ricambi daria
VOLUME
AMBIENTE [m3]
47.42

RICAMBI DARIA
[vol/h]
0.5

DENSITA'
[kg/m3]
1.23

Cp
[kJ/kg C]
1.01

T
[C]
18

2= n * V * cp * (TA TE) * = 0.5 * 47.42 * 1.01 * (20 2) * 1.23 = 147.27 W

Ponti termici
3= 10% 1 = 56.64 W

Carico totale del locale


tot = 1 + 2 + 3 = 566.40 + 147.27 + 56.64 = 770.31 W = 16.24 W/m3
18

Dati locale: Camera 3

T. Ambiente: 20C

Area (A): 17.82 m2

Volume (V): 51.68 m3

STRUTTURA ESPOSIZIONE
Muro perim.
esterno
Muro perim.
esterno
Porta
Finestra
Solaio
Pavimento

EST

SUPERFICIE
[m2]
12.00

U
[W/m2K]
0.833

T
[C]
18

COEFF.
ESPOSIZIONE
1.10

SUD

9.59

0.833

18

1.00

SUD

2.88

2.88

18

1.00

17.82
17.82

0.79
0.79

5
5

Carico da trasmissione termica


= 0,833 * 12.00 * (20 2) * 1,10 = 197.92 W

superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

= 0,833 * 9.59 * (20 2) * 1,00 = 143.79 W

superfici trasparenti = Uv* Sv * (TA - TE) *

= 2.88 * 2.88 * (20 2) * 1,00 = 148.78 W

superfici opache = Uop * Sop * (TA - TE) *

solaio

= Usol* Ssol * (TA - TE) = 0.79 * 17.82 * (20 15 ) = 70.40 W

Nel calcolo di solaio e pavimeto, abbiamo considerato che la temperatura dei locali sia pari a
T = 15 C, mentre per le pareti esposte allinterno delledificio supponiamo che esse siano
adiacenti ad un locale non riscaldato con T = 10.5C in accordo con la UNI 7357-74.

pavimeto

= Upav * Spav * (TA - TE) = 0.79 * 17.82 * (20 15) = 70.40 W

1= 197.92 + 143.79 + 148.78 + 70.40 + 70.40 = 631.27 W


Carico da ricambi daria
VOLUME
AMBIENTE [m3]
51.68

RICAMBI DARIA
[vol/h]
0.5

DENSITA'
[kg/m3]
1.23

Cp
[kJ/kg C]
1.01

T
[C]
18

2= n * V * cp * (TA TE) * = 0.5 * 51.68 * 1.01 * (20 2) * 1.23 = 160.51 W

Ponti termici
3= 10% 1 = 63.13 W

Carico totale del locale


tot = 1 + 2 + 3 = 631.27 + 160.51 + 63.13 = 854.91 W = 16.54 W/m3
19

Dati locale: Corridoio D

T. Ambiente: 20C

Area (A): 3.68 m2

Volume (V): 10.68 m3

STRUTTURA ESPOSIZIONE
Solaio
Pavimento

SUPERFICIE
[m2]
3.68
3.68

U
[W/m2K]
0.79
0.79

T
[C]
5
5

COEFF.
ESPOSIZIONE
-

Carico da trasmissione termica

solaio

= Usol* Ssol * (TA - TE) = 0.79 * 3.68 * (20 15) = 14.54 W

Nel calcolo di
T = 15 C.

pavimeto

solaio

pavimeto,

abbiamo considerato che la temperatura dei locali sia pari a

= Upav * Spav * (TA - TE) = 0.79 * 3.68 * (20 15) = 14.54 W

tot = pav + sol = 14.54 + 14.54 = 29.07 W = 2.72 W/m3

Carico Termico Globale Invernale: solo riscaldamento


E' dato dalla somma dei carichi termici totali calcolati in ciascun ambiente.

ZONA

SUP. PIANTA
[m2]

Appartamento

132.47

VOLUME
AMBIENTE
[m3]
384.16

TEMP. INTERNA
[C]

TEMP. ESTERNA
[C]

20

tot = 4535.26 W = 11.08 W/m3

20

Produzione acqua calda sanitaria


Il fabbisogno di energia termica per la produzione di acqua calda sanitaria si pu calcolare con
la seguente formula:

* c * T = 0.18 [kg/s] * [4.18 kJ/kg] * (40 10)[C] = 22.57 kW

Potenza Termica Totale


La Potenza termica totale (ACS + Riscaldamento) richiesta alla caldaia pari a:

4.54 kW + 22.57 kW = 27.11 kW

21

Scelta del tipo di caldaia


In virt del carico termico complessivo calcolato si ritenuto opportuno scegliere una caldaia
Beretta Exclusive Mix 30 C.S.I., con potenza termica nominale pari a 30.36 kW e rendimento a
potenza nominale di 91.50%, di cui riportiamo le caratteristiche dal catalogo:

22

Configurazione dell'impianto di distribuzione


Relativamente allimpianto di distribuzione, si pensato di fare ricorso ad un impianto a
circuito bi-tubo a ritorno diretto con collettori complanari; questo tipo di circuito
caratterizzato da una rete di tubazioni principali in acciaio, per la mandata e per il ritorno,
collegate ad un collettore complanare in posizione pressoch baricentrica rispetto ai corpi
scaldanti serviti; ciascuno di questi ultimi collegato al collettore mediante una tubazione di
mandata ed una di ritorno, in rame isolato flessibile installato al di sotto del pavimento.
Dal punto di vista delle perdite di carico, la distribuzione a collettori complanari consente un
migliore bilanciamento del circuito rispetto alla soluzione senza collettori complanari,
possibilit di realizzare impianti a zone, elevata resa termica dei corpi scaldante uniformit
della messa a regime dei corpi scaldanti e nel mantenimento della temperatura ambiente.
Viceversa, limpianto richiede un circuito indipendente per ogni singolo corpo scaldante il che
determina una fitta ragnatela di tubazioni.

23

24

Scelta dei corpi scaldanti


Il dimensionamento di un generico corpo saldante pu essere fatto ricordando la generica
relazione

Ipotizzando le seguenti temperature


Tmandata, acqua = 80 C
Tritorno, acqua = 70 C
Tambiente = 20C

E' possibile calcolare il T relativo a ciascun radiatore, che risulta pari a

T =

= 55C

Calcolo portata di acqua di alimentazione dei corpi scaldanti e numero di ranghi


Dal catalogo fornito si evince che la potenza termica che ciascun rango del radiatore scelto
pu fornire pari a 147 W.

BAGNO 1

.
.

= 0.0073

= 26.26

= 0.0052

= 18.72

BAGNO 2

.
.

25

CUCINA
= 737.51 W

N=

q = 147 W

= 5.01

Numero elementi : 5

.
.

= 0.018

= 63.41

SOGGIORNO
= 1037.52 W

N=

q = 147 W

= 7.06 8

Numero elementi : 8

= 0.025

= 89.21

CAMERA 1
= 582.77 W

N=

q = 147 W

= 3.96 4

Numero elementi : 4

.
.

= 0.014

= 50.11

CAMERA 2
= 770.31 W
N=

q = 147 W
.

= 5.24 6
26

Numero elementi : 6

.
.

= 0.018

= 66.23

CAMERA 3
= 854.91 W
N=

q = 147 W
.

= 5.82 6

Numero elementi : 6

.
.

= 0.020

= 73.51

La portata massica totale di acqua da veicolare sar quindi pari a:

= 73.51 + 66.23 + 50.11 + 89.21 + 63.41 + 18.72 + 26.26 = 388.69

I radiatori, scelti dal catalogo FARAL, sono di due tipi a seconda delle destinazioni duso:
1. Radiatore darredo in acciaio verniciato tubolare, modello CLARIS MI-080-045, da
installare nei due bagni;
2. Radiatore in alluminio pressofuso TROPICAL T-500 da installare nei restanti locali.

27

28

29

30

31

Dimensionamento tubazioni e calcolo delle perdite di carico


Dopo aver calcolato la portata di acqua di alimentazione per ciascun corpo scaldante, vanno
calcolate le perdite di carico. E' possibile calcolare le perdite di carico concentrate prc [Pa] di
ciascun tratto di circuito facendo ricorso alla relativa tabella. Conoscendo il materiale della
tubazione e la portata di acqua che ciascun tratto deve veicolare, possibile scegliere il
diametro del tubazione da utilizzare, tenendo presente i range di velocit (0.31.5 m/s) e
perdite di carico distribuite unitarie pdu (200360 Pa/m) ammissibili. Si procede quindi al
calcolo delle perdite di carico distribuite pd moltiplicando il valore delle perdite di carico
distribuite unitarie per la lunghezza di ciascun tratto. Sommando le due tipologie di perdita si
ottiene la perdita di carico complessiva.

32

33

Dalla tabella precedente si evince che il ramo pi sfavorito per quanto riguarda le perdite di
carico quello Caldaia + Collettore e Collettore + Camera 3.

I vari tratti del circuito non risultano perfettamente bilanciati, tuttavia si potrebbero inserire
delle valvole di taratura al fine di bilanciare le perdite dei vari tratti. Ci nonostante
considerando i sovraccosti e le complicazioni impiantistiche che derivano dalle installazioni di
tali valvole di taratura, per impianti di piccola taglia si pu pensare di lasciare il circuito non
perfettamente bilanciato.

34

Scelta e dimensionamento elettropompa di circolazione


Si effettua la scelta della pompa utilizzando i cataloghi tecnici delle case costruttrici,
considerando che la portata dacqua la somma delle portate addotte ai vari radiatori (388.69
l/h) e la prevalenza deve essere uguale alla perdita di carico del solo circuito pi sfavorito
cio Caldaia + Collettore e Collettore + Camera 3 (2729.82 Pa) con una maggiorazione
prudenziale del 10%.
Si ha dunque:

2729.82 Pa + 10% = 3002.8 Pa


In ogni caso le caldaie per utenze domestiche sono comunque dotate di pompe le quali
sicuramente saranno caratterizzate da prevalenze ben pi elevate rispetto a quelle necessarie
per vincere le nostre perdite di carico, infatti :

Dal grafico si pu notare come in corrispondenza di una portata complessiva di acqua del
nostro impianto pari a 388.69 l/h, ad una velocit 1, la prevalenza fornita dalla pompa sia di
circa 20000 Pa, ben pi alta rispetto ai 3002.82 Pa di cui abbiamo bisogno.

35

Analisi costi d'impianto


Di seguito riportata una tabella che indica il prezzo di ciascun componente dell'impianto.

COMPONENTE
Caldaia Beretta Exclusive Mix 30 C.S.I.
Tubazione in rame ricotto rivestito in PVC [12 x 1.0 mm]
Tubazione in rame ricotto rivestito in PVC [14 x 1.1 mm]
Tubazione in rame ricotto rivestito in PVC [18 x 1.0 mm]
Tubo acciaio zincato [1/2"] con manicotto a vite
4 Raccordi in ghisa malleabile zincata [1/2"]
Collettore complanare a 6 attacchi con casetta di
contenimento (in PVC), coperchio e raccordi
1 Radiatore Faral T-500 a 4 elementi
1 Radiatore Faral T-500 a 5 elementi
1 Radiatore Faral T-500 a 3 elementi
3 Radiatori Faral T-500 a 6 elementi
2 Scaldalviette in acciaio Faral Claris
Costi installazione

PREZZO
UNITARIO
1748
4.92 /ml
5.52 /ml
7.39 /ml
5.40 /ml
2.20
189.44

PREZZO []

251.60
282.0
221.20
332.40
184.55
-

251.60
282.0
221.20
997.20
369.10
2000

Totale

1748
36.06
15.24
51.51
28.13
8.80
189.44

6198.28

Dal momento che, in generale, si pu prevedere un costo relativo all'impianto di


riscaldamento di circa 50/m2, ed essendo la superficie dell'appartamento da riscaldare pari
a circa 132 m2 (escludendo la superficie dei balconi), se ne ricava che il costo preventivato
sarebbe di

47 [/m2]

per cui si pu ritenere accettabile il costo complessivo del nostro impianto.

36