Sunteți pe pagina 1din 18

Mynute

RENDIMENTO +++(a camera stagna)


secondo Direttiva Europea CEE 92/42.

Standard / Murali
Residenziale
SEZIONE 1 1
Guida al capitolato

Mynute
1.1
Mynute
caldaia murale a gas per impianti
unifamiliari
senza fiamma pilota controllo a
ionizzazione
modulazione elettronica continua del gas
riscaldamento ambiente e produzione
istantanea di acqua calda sanitaria
sistema di autoregolazione ambientale
(S.A.R.A.)

Caldaia : Beretta Caldaia : Beretta


Modello : Mynute C.S.I. Modello : Mynute C.A.I.
Apparecchio di tipo : Camera stagna tiraggio forzato Apparecchio di tipo : Camera aperta tiraggio naturale
(C12-C22-C32-C42-C52-C62-C82) (B11BS)
Potenza : 24 kW - 28 kW Potenza : 24 kW - 28 kW
Categoria gas : II2H3+ Categoria gas : II2H3+
CE N : 0694 CE N : 0694
Pin N : 51BP2677 Pin N : 51BP2677
Classe di emissioni : 2 (24 kW); 3 (28 kW) (UNI-EN 483) Classe di emissioni : 2 (24 kW); 3 (28 kW) (UNI-EN 297)
Certificazione rendimento: (Direttiva 92/42/CEE)) Certificazione rendimento: (Direttiva 92/42/CEE)

Caratteristiche Sicurezze
Accensione automatica elettronica diretta del Apparecchiatura di controllo fiamma a ionizza-
bruciatore principale e rivelazione di fiamma a
ionizzazione.
zione che nel caso di mancanza di fiamma co-
manda linterruzione delluscita del gas con se-
3
Modulazione elettronica di fiamma continua in gnalazione luminosa.
sanitario e in riscaldamento. Termostato di sicurezza limite che controlla i sur-
Lenta accensione automatica. riscaldamenti dellapparecchio, garantendo una
Potenziometro per la selezione temperatura ac- perfetta sicurezza a tutto limpianto.
qua di riscaldamento e acqua sanitaria. Valvola di sicurezza da 3 bar sullimpianto di ri-
Sonda NTC per il controllo temperatura del pri- scaldamento.
mario e del sanitario. Antigelo di primo livello.
Scambiatore acqua sanitaria in acciaio inox. Termostato di controllo della corretta evacuazio-
Valvola tre vie con attuatore elettronico e flus- ne dei fumi, che in caso di anomalie di tiraggio
sostato precedenza. della canna fumaria, manda in blocco la caldaia
Circolatore con dispositivo per la separazione e (versione C.A.I.).
lo spurgo automatico dellaria. Camera di combustione a tenuta stagna rispetto
By-pass automatico per circuito riscaldamento. allambiente (versione C.S.I.).
Vaso despansione 8 litri. Pressostato differenziale che verifica il corretto
Dispositivo di riempimento dellimpianto di riscal- funzionamento del ventilatore, dei tubi di scari-
damento. co ed aspirazione aria di combustione (versione
Termoidrometro di controllo pressione e tempe- C.S.I.).
ratura acqua di riscaldamento.
Predisposizione per termostato ambiente o pro- Certificazioni
grammatore orario. Marcatura CE secondo Direttiva gas 90/396/CEE.
Dispositivo antibloccaggio del circolatore che si Certificazione secondo Direttive Europee: 89/336
attiva automaticamente dopo 24 ore dallultimo EMC Compatibilit elettromagnetica; 73/23 BT
ciclo effettuato dallo stesso. Bassa tensione.
Dispositivo antibloccaggio valvola tre vie. Conforme alla Direttiva 92/42/CEE Rendimenti.
Pressostato verifica carico impianto. Conforme alle Norme CEI.
Dispositivo di preregolazione del minimo del Certificazione del sistema di Qualit Aziendale:
massimo in riscaldamento. ISO EN 9002.
Selettore OFF-RESET blocco allarmi, Estate, Inver- Possibilit di aderire al servizio:BERETTA 5 ANNI
no. FORMULA KASKO.
2 SEZIONE 2
Dati tecnici
Dati tecnici

2.1
Tabella dati tecnici Mynute (Certificati da Istituto IMQ)
DESCRIZIONE UNIT 24 C.A.I. 24 C.S.I. 28 C.A.I. 28 C.S.I.
Portata termica nominale riscaldamento/sanitario (Hi) kW 26,70 26,00 31,90 30,00
kcal/h 22962 22360 27434 25800
Potenza termica nominale riscaldamento/sanitario kW 24,10 24,21 28,80 27,90
kcal/h 20726 20817 24768 23994
Portata termica ridotta riscaldamento (Hi) kW 10,40 11,20 10,70 12,70
kcal/h 8944 9632 9202 10922
Potenza termica ridotta riscaldamento kW 8,70 9,73 8,80 11,00
kcal/h 7482 8370 7568 9458
Portata termica ridotta sanitario (Hi) kW 10,40 9,80 10,70 10,50
kcal/h 8944 8428 9202 9030
Potenza termica ridotta sanitario kW 8,70 8,50 8,80 9,00
kcal/h 7482 7310 7568 7747
Potenza elettrica W 85 125 85 125
Categoria II2H3+ II2H3+ II2H3+ II2H3+
Tensione di alimentazione V - Hz 230-50 230-50 230-50 230-50
Grado di protezione IP X5D X5D X5D X5D
Esercizio riscaldamento
Pressione massima bar 3 3 3 3
Temperatura massima C 90 90 90 90
Campo di selezione della temperatura acqua riscaldamento C 40-80 40-80 40-80 40-80
Vaso d'espansione a membrana l 8 8 8 8
Precarica vaso espansione bar 1 1 1 1
Esercizio sanitario
Pressione massima bar 6 6 6 6
Pressione minima bar 0,15 0,15 0,15 0,15
Quantit di acqua calda con t 25C l/min 13,8 13,9 16,5 16,0
4 Portata minima acqua sanitaria
con t 30C l/min
l/min
11,5
2
11,6
2
13,8
2
13,3
2
Campo di selezione della temperatura acqua sanitaria C 37-60 37-60 37-60 37-60
Regolatore di flusso l/min 10 10 12 12
Pressione gas
Pressione nominale gas metano (G 20) mbar 20 20 20 20
Pressione nominale gas liquido G.P.L. (G 30/G 31) mbar 28-30/37 28-30/37 28-30/37 28-30/37
Collegamenti idraulici
Entrata - uscita riscaldamento 3/4 3/4 3/4 3/4
Entrata - uscita sanitario 1/2 1/2 1/2 1/2
Entrata gas 3/4 3/4 3/4 3/4
Dimensioni caldaia
Altezza mm 740 740 740 740
Larghezza mm 400 400 450 400
Profondit mm 332 332 332 332
Peso caldaia kg 30 34 32 36
Tubi scarico fumi
Diametro mm 130 - 140 -
Tubi scarico fumi concentrici
Diametro mm - 60-100 - 60-100
Lunghezza massima m - 4,25 (3,30*) - 3,40
Foro di attraversamento muro mm - 105 - 105
Tubi scarico fumi separati
Diametro mm - 80 - 80
Lunghezza massima m - 20+20 - 14,5+14,5

* Installazioni di tipo C22


2.2
Tabella legge 10 Mynute
DESCRIZIONE UNIT 24 C.A.I. 24 C.S.I. 28 C.A.I. 28 C.S.I.
2
Potenza termica massima

Mynute
Utile kW 24,10 24,00 28,80 28,03
Focolare kW 26,70 26,30 31,90 30,50
Potenza termica minima
Utile kW 8,70 9,40 8,80 10,82
Focolare kW 10,40 11,20 10,70 12,70
Rendimento utile
Pn. Max. % 90,30 91,70 90,80 91,90
Pn. Min. % 85,50 84,80 85,40 85,20
A carico Rid. 30% % 88,60 96,60 89,70 90,80
Rendimento combustione % 92,9 93,5 92,6 91,5
Perdite a Pn. Max.
Perdite al camino con bruciatore spento % 0,07 0,07 0,07 0,07
Perdite al mantello con bruciatore spento % 0,8 0,8 0,8 0,8
Perdite al camino con bruciatore in funzione % 7,10 6,5 7,4 6,7
Perdite al mantello con bruciatore in funzione % 2,60 0,4 1,8 0,3
Portata fumi kg/s 0,015 0,015 0,018 0,018
Valori di emissioni a portata max e min gas G20*
Max. CO s.a. inferiore a p.p.m. 90 100 110 80
CO2 % 6,90 6,95 6,45 6,80
NOx (EN 297-483) p.p.m. 160 140 170 140
t fumi C 112 127 110 140
Min. CO s.a. inferiore a p.p.m. 80 130 80 150
CO2 % 2,80 2,60 2,35 2,60
NOx (EN 297-483) p.p.m. 120 110 110 110
t fumi C 77 98 67 105
Potenza elettrica W 85 125 85 125
* Verifica eseguita con tubo 130 mm lunghezza 0,5 m, 140 mm lunghezza 0,5 m (24/28 N C.A.I.) e con tubi separati 80 0,5+0,5+curva 90
diaframma fumi 42 per 24 N C.S.I. e 45 per 28 N C.S.I. - I dati espressi non devono essere utilizzati per certificare limpianto; per la certificazione
devono essere utilizzati i dati indicati nel Libretto Impianto misurati allatto della prima accensione.

2.3
Tabella verifica tiraggio canne fumarie
DESCRIZIONE UNIT 24 C.A.I. 24 C.S.I. 28 C.A.I. 28 C.S.I.
5
Portata fumi G20 Nm3/h 46,191 45,604 58,815 48,907
Portata massica fumi G20 (max) kg/s 0,01571 0,01552 0,02006 0,01659
Portata massica fumi G20 (min) kg/s 0,01499 0,01807 0,01836 0,01798
Portata aria G20 Nm3/h 43,514 42,996 55,616 45,899
Eccesso daria (I) G20 (max) % 1,7 1,725 1,819 1,596
Eccesso daria (I) G20 (min) % 4,189 4,692 4,991 4,116

2.4
Grafico prevalenza/portata disponibile circolatore

5,0
4,8
4,6
4,4
4,2
4,0
3,8
3,6
Prevalenza residua (m. C.A)

3,4
3,2
3,0
2,8
2,6
2,4
2,2
2,0
1,8
1,6
1,4 3a velocit
1,2
1,0
0,8 2a velocit
0,6 1a velocit
0,4
0,2
0,0
0 100 200 300 400 500 600 700 800 900 1000 1100 1200 1300 1400

Portata (l/h)
3 SEZIONE 3
Installazione dellapparecchio
Installazione dellapparechio

3.1 3.2
Ubicazione Fissaggio della caldaia a parete
Gli apparecchi di categoria C devono essere instal-
e collegamenti idraulici (Fig. 3.2)
lati con lo scarico dei prodotti della combustione e
laspirazione dellaria comburente collegati al- Piastra di supporto caldaia
lesterno. Per questo tipo di caldaie sono disponi-
bili le seguenti configurazioni di scarico dei fumi:
C12, C22, C32, C42, C62 e C82 (Fig. 3.1).
Prima dellinstallazione, si consiglia di effettuare
un lavaggio accurato di tutte le tubazioni dellim-
pianto onde rimuovere eventuali residui che po-
trebbero compromettere il buon funzionamento
dellapparecchio.
Installare al di sotto della valvola di sicurezza un
imbuto di raccolta dacqua con relativo scarico in
caso di fuoriuscita per sovrappressione dellimpian-
to di riscaldamento. Il circuito dellacqua sanitaria
non necessita di valvola di sicurezza, ma necessa- Gas
Mandata Acqua
rio accertarsi che la pressione dellacquedotto non 3/4
riscaldamento calda 1/2
superi i 6 bar. molto importante evidenziare che 3/4
in alcuni casi le canne fumarie vanno in pressione Acqua
e quindi le giunzioni dei vari elementi devono es- Ritorno fredda 1/2
sere ermetiche. riscaldamento
C12 - Scarico a parete concentrico. I tubi possono 3/4
anche partire dalle caldaie indipendenti, ma le usci-
te devono essere concentriche o abbastanza vicine
da essere sottoposte a condizioni di vento simili.
C22 - Scarico concentrico in canna fumaria comu-
ne (aspirazione e scarico nella stessa canna). Dima di premontaggio
C32 - Scarico concentrico a tetto. Uscite come C12.
Fig. 3.2
6 C42 - Scarico e aspirazione in canne fumarie co-
muni separate, ma sottoposte a simili condizioni
3.3
di vento.
C52 - Scarico e aspirazione separati a parete o a Collegamento gas
tetto e comunque in zone a pressioni diverse. Lo
scarico e laspirazione non devono mai essere posi- Prima di effettuare il collegamento dell'apparec-
zionati su pareti opposte. chio alla rete del gas, verificare che:
C62 - Scarico e aspirazione realizzati con tubi com- siano state rispettate le norme vigenti
mercializzati e certificati separatamente. il tipo di gas sia quello per il quale stato predi-
C82 - Scarico in canna fumaria singola o comune e sposto l'apparecchio
aspirazione a parete. le tubazioni siano pulite.
La canalizzazione gas prevista esterna; nel caso
in cui il tubo dovesse attraversare il muro, esso
dovr passare attraverso il foro centrale della par-
te inferiore della dima. Si consiglia di installare sulla
linea del gas un filtro di opportune dimensioni qua-
lora la rete di distribuzione contenesse particelle
solide. Ad installazione effettuata verificare che le
giunzioni eseguite siano a tenuta come previsto
dalle vigenti norme sull'installazione.

Fig. 3.1
3.4
Dimensioni di ingombro 3
Mynute C.A.I.

Mynute
332
400 (24 C.A.I.) - 450 (28 C.A.I.)
203,5

180 (24 C.A.I.) 180 (24 C.A.I.)


205 (28 C.A.I.) 205 (28 C.A.I.)

707,5
740

65 120 60 55 163,5

400
Mynute C.S.I.
332 7
145

180 180
707,5
740

65 120 60 55 163,5
4 SEZIONE 4
Collegamenti elettrici
Collegamenti elettrici

4.1
Allacciamento elettrico della
caldaia (Fig. 4.1)
Il collegamento alla rete elettrica deve essere rea-
Cavo di alimentazione
lizzato tramite un dispositivo di separazione con
apertura onnipolare di almeno 3 mm. T.A.
Lapparecchio funziona con corrente alternata a
230 Volt/50 Hz ha una potenza elettrica di 125 W
(85 W CAI) ed conforme alla norma EN 60335-1.
obbligatorio il collegamento con una sicura mes-
sa a terra, secondo la normativa vigente.
inoltre consigliato rispettare il collegamento fase
neutro (L-N). Fusibile
vietato luso dei tubi gas e/o acqua come messa a
terra di apparecchi elettrici.
Per lallacciamento elettrico utilizzare il cavo di ali-
mentazione in dotazione.
Il termostato ambiente e/o lorologio programma-
tore vanno collegati come indicato sugli schemi
elettrici riportati di seguito.
Nel caso di sostituzione del cavo di alimentazione,
utilizzare un cavo del tipo HAR H05V2V2-F, 3 x 0,75
mm , max esterno 7 mm.

Fig. 4.1

8
4.2
Pannello di comando

1 2

6 5 4 3

1 Led segnalazione stato caldaia 4 Selettore di funzione


2 Tappo per alloggiamento del 5 Selettore temperatura acqua sanitario
programmatore orario
6 Termoidrometro
3 Selettore temperatura acqua
riscaldamento
4.3
Collegamento termostato ambiente e/o programmatore orario 4

Mynute
Collegamento normale. Il termostato ambiente andr inserito come
indicato dallo schema dopo aver tolto il
cavallotto presente sulla morsettiera a 6 poli. I
contatti del termostato ambiente devono essere
dimensionati per V=230 Volt.

Il programmatore orario andr inserito come Il programmatore orario e il termostato ambien-


indicato dallo schema dopo aver tolto il te andranno inseriti come indicato dallo schema
cavallotto del termostato ambiente presente dopo aver tolto il cavallotto presente sulla
sulla morsettiera a 6 poli. I contatti del program- morsettiera a 6 poli. I contatti del termostato
matore orario devono essere dimensionati per ambiente e del programmatore orario devono
V=230 Volt. essere dimensionati per V=230 Volt.
4 4.4
Schema multifilare Mynute C.S.I.

LA POLARIZZAZIONE L-N CONSIGLIATA


Collegamenti elettrici

10

P1 - Potenziometro selezione temperatura sanitario


P2 - Potenziometro selezione temperatura
riscaldamento
P3 - Selettore OFF-estate-inverno-spazza camino
P4 - Potenziometro regolazione minimo RL1 - Rel comando pompa
riscaldamento RL2 - Rel comando ventilatore
P5 - Potenziometro regolazione massimo RL3 - Rel comando motore valvola tre vie
riscaldamento
RL4 - Rel consenso accensione
P.F. - Pressostato fumi
LED - Led verde alimentazione presente; Led rosso
T.A. - Termostato ambiente segnalazione anomalia; Led giallo lampeggiante
T.L. - Termostato limite funzione spazzacamino
P.A. - Pressostato riscaldamento (acqua) MOD - Modulatore
FL - Flussostato sanitario P - Pompa
S.R. - Sonda (NTC) temperatura circuito primario V - Ventilatore
S.S. - Sonda (NTC) temperatura circuito sanitario 3V - Servomotore valvola 3 vie
JP1 - Ponte selezione funzionamento solo CP04X - Scheda comando
riscaldamento TRF1 - Trasformatore
JP2 - Ponte azzeramento timer riscaldamento OPE - Operatore valvola gas
JP3 - Ponte selezione MTN-GPL CN1-CN11 - Connettori di collegamento
JP4 - Selettore termostati sanitario assoluti ACF01X - Modulo di accensione e di controllo
F - Fusibile esterno 2AF fiamma
F1 - Fusibile 2AF TRX - Trasformatore di accensione remoto
E.A./R. - Elettrodo accensione/rilevazione ME - Morsettiera per collegamenti esterni
4.5
Schema multifilare Mynute C.A.I. 4
LA POLARIZZAZIONE L-N CONSIGLIATA

Mynute
11

P1 - Potenziometro selezione temperatura sanitario


P2 - Potenziometro selezione temperatura
riscaldamento
P3 - Selettore OFF-estate-inverno-spazza camino
P5 - Potenziometro regolazione massimo RL1 - Rel comando pompa
riscaldamento
RL3 - Rel comando motore valvola tre vie
FL - Flussostato sanitario
RL4 - Rel consenso accensione
T.A. - Termostato ambiente
LED - Led verde alimentazione presente; Led rosso
T.F. - Termostato fumi segnalazione anomalia; Led arancio lampeggiante
T.L. - Termostato limite funzione analisi combustione
P.A. - Pressostato riscaldamento (acqua) MOD - Modulatore
S.R. - Sonda (NTC) temperatura circuito primario P - Pompa
S.S. - Sonda (NTC) temperatura circuito sanitario 3V - Servomotore valvola 3 vie
JP1 - Ponte selezione funzionamento solo CP04X - Scheda comando
riscaldamento TRF1 - Trasformatore
JP2 - Ponte azzeramento timer riscaldamento OPE - Operatore valvola gas
JP3 - Ponte selezione MTN-GPL CN1-CN11 - Connettori
JP4 - Selettore termostati sanitario assoluti ACF01X - Modulo di accensione e di controllo
F - Fusibile esterno 2AF fiamma
F1 - Fusibile 2AF TRX - Trasformatore di accensione remoto
E.A./R. - Elettrodo accensione/rilevazione ME - Morsettiera per collegamenti esterni
5 SEZIONE 5
Descrizione dei principi di
Descrizione dei principi di funzionamento

funzionamento
5.1
Descrizione componenti principali
VERSIONI C.A.I.

1 - Valvola di scarico
2 - Valvola a tre vie elettrica
10 3 - Valvola di sicurezza
4 - Pompa di circolazione
5 - Valvola di sfogo aria
6 - Candela accensione-rilevazione fiamma
9
11 7 - Bruciatore
8 8 - Termostato limite
9 - Sonda NTC primario
7 10 - Termostato fumi
11 - Scambiatore principale
6 12 12 - Vaso espansione
13 13 - Pressostato acqua riscaldamento
5 14 - Trasformatore di accensione remoto
4 14 15 - Valvola gas
16 - Scambiatore acqua sanitaria
15
3 17 - Flussostato
16 18 - Rubinetto di riempimento
2
12
1 18 17
VERSIONI C.S.I. 1 - Valvola di scarico
11
2 - Valvola a tre vie elettrica
10 3 - Valvola di sicurezza
12
4 - Pompa di circolazione
5 - Valvola di sfogo aria
9 13 6 - Candela accensione-rilevazione fiamma
7 - Bruciatore
8 14 8 - Termostato limite
9 - Sonda NTC primario
10 - Pressostato fumi differenziale
7
11 - Flangia fumi
6 15 12 - Tubetto rilievo depressione
13 - Ventilatore
16 14 - Scambiatore principale
5 15 - Vaso espansione
17
4 16 - Pressostato acqua riscaldamento
3 18 17 - Trasformatore di accensione remoto
18 - Valvola gas
2 20
19 - Scambiatore acqua sanitaria
20 - Flussostato
21 - Rubinetto di riempimento
1 22 21
5.2
Principio di funzionamento
idraulico in sanitario
5.3
Principio di funzionamento
idraulico in riscaldamento
5
Aprendo un rubinetto di prelievo dell'acqua di ser- A una richiesta di temperatura del termostato

Mynute
vizio (1) viene richiamata sullingresso sanitario (2) ambiente, la valvola tre vie elettrica (8) si predi-
l'acqua di rete, che passa attraverso il regolatore spone a far defluire lacqua del primario nel cir-
di portata (4) e il flussostato (6). L'acqua che attra- cuito di riscaldamento. Durante la richiesta lato ri-
versa il flussostato con una portata superiore a 2 l/ scaldamento viene alimentato il circolatore (9) che
min, spinger verso l'alto il galleggiante posto al- genera una depressione sul ritorno. Lacqua spinta
l'interno dello stesso. Tramite questo movimento dal circolatore nello scambiatore primario (10), pro-
si avr la chiusura del contatto elettrico, inserito in segue lungo la rampa di collegamento fino alla val-
un dispositivo esterno al flussostato. Per mezzo di vola di ritegno (11) dello scambiatore sanitario, ma,
una rampa (5) di collegamento, l'acqua passer dal trovandola chiusa perch la valvola tre vie in po-
flussostato allo scambiatore secondario (7) dove sizione di riscaldamento, non riesce a vincere la re-
verr riscaldata. sistenza della molla e il flusso obbligato a prose-
guire verso la mandata dellimpianto. Se il presso-
stato acqua (12) chiuso viene innescata laccen-
sione del bruciatore. Durante il funzionamento in
condizioni normali, cio con impianto a basse per-
dite di carico o comunque con una circolazione dac-
qua superiore a 450 l/h, il by-pass automatico (13)
subir una spinta dalla molla otturatore in senso
opposto a quella della membrana di sicurezza, fa-
cendo quindi fluire lacqua direttamente verso lim-
pianto di riscaldamento (mandata impianto).Se in-
vece limpianto presenta perdite di carico notevo-
li, il circolatore scaricher la sua prevalenza sulla
superficie dellotturatore del by-pass (13) che spin-
ger la molla mettendo in comunicazione il ritor-
no con la mandata. Si avr un ricircolo interno che
andr a sommarsi allacqua
proveniente dal ritorno del-
limpianto.

10
13

7
12

13 11

5 4
1
3
2
RISCALDAMENTO SANITARIO
RITORNO MANDATA USCITA ENTRATA
6 SEZIONE 6
Installazione condotti di aspirazione
Installazione condotti di aspirazione aria e scarico fumi

aria e scarico fumi


6.1
Tabelle di riferimento per
massima lunghezza dei condotti

SCARICHI COASSIALI
La caldaia viene fornita predisposta per essere col-
L
legata a condotti di scarico/aspirazione coassiali e
con l'apertura per l'aspirazione aria (M) chiusa (fig. M
6.1). M
Gli scarichi coassiali possono essere orientati nella
direzione pi adatta alle esigenze del locale, rispet-
tando le lunghezze massime riportate in tabella.
Per l'installazione seguire le istruzioni fornite con
il kit.
In figura 6.1 sono riportate le quote di riferimento
per la tracciatura del foro attraversamento muro
105 mm rispetto alla piastra di supporto caldaia.

132
N.B. La flangia (L) inserita a pressione. Per to-
glierla agire con cautela facendo leva con
un cacciavite.
Secondo la lunghezza dei condotti utilizzata,
180 180
necessario inserire una flangia scegliendola tra
quelle contenute in caldaia (vedi tabelle riportate
di seguito).
Mynute 24 C.S.I. Fig. 6.1 Misure espresse in mm
Perdite di carico di
Lunghezza max ogni curva (m)
14 condotti (m)
Flangia fumi (L)
45 90
fino a 0,85 42
da 0,85 a 2 44
0,5 0,85
da 2 a 3 46
da 3 a 4,25* non installata
* 3,30 per installazioni di tipo C22
Mynute 28 C.S.I. L
Perdite di carico di N
Lunghezza max ogni curva (m)
Flangia fumi (L)
condotti (m) M
45 90 M
fino a 0,85 45
da 0,85 a 1,70 47
0,5 0,8
da 1,70 a 2,70 49
da 2,70 a 3,40* non installata
* 3,40 anche per installazioni di tipo C22

SCARICHI SDOPPIATI
Gli scarichi sdoppiati possono essere orientati nel-
la direzione pi adatta alle esigenze del locale.
Il condotto di scarico dei prodotti della combustio-
101

92

ne (N) indicato in fig. 6.2. Il condotto di aspira-


zione dell'aria comburente pu essere collegato al-
l'ingresso (M) dopo aver rimosso il tappo di chiu-
180 180
sura fissato con delle viti.
La flangia fumi (L), quando necessario, deve esse-
re tolta facendo leva con un cacciavite. In figura
6.2 sono riportate le quote di riferimento per la
Fig. 6.2 Misure espresse in mm
tracciatura dei fori attraversamento muro 85 ri-
98 98
spetto alla piastra di supporto caldaia. Le tabelle
riportano le lunghezze rettilinee ammesse.
Mynute 24 C.S.I.
6
Perdite di carico di
Lunghezza max

145
Flangia fumi (L) ogni curva (m)

Mynute
condotti (m)
45 90
3,5 + 3,5 42
>3,5+3,59,5+9,5 44
0,5 0,8
>9,5+9,514+14 46
>14+1420+20 non installata

Mynute 28 C.S.I.
Perdite di carico di
Lunghezza max ogni curva (m)
Flangia fumi (L)
condotti (m)
Fig. 6.3 Misure espresse in mm 45 90
3+3 45
Mynute 24 C.A.I. >3+37+7 47
0,5 0,8
>7+711+11 49
>11+1114,5+14,5 non installata

Secondo la lunghezza dei condotti utilizzata,


necessario inserire una flangia scegliendola tra
quelle contenute in caldaia.
La lunghezza massima del singolo condotto non
deve essere maggiore di 25 m (24 C.S.I.) e di 18 m
(28 C.S.I).
La fig. 6.3 riporta la vista dallalto della caldaia con
le quote di riferimento per gli interassi di scarico
fumi e ingresso aria comburente, rispetto alla pia-
stra di supporto caldaia.

Mynute 28 C.A.I.

15

Fig. 6.4 Misure espresse in mm


6 6.2
Accessori sistema scarico fumi
coassiali 60/100 mm
Esempi di installazione

Per tutte le configurazioni fumisteria fare ri-


Installazione condotti di aspirazione aria e scarico fumi

ferimento alla norma UNI-CIG 7129/92, al D.P.R.


412/93 e al D.P.R. 551/99 e successive modifi-
che

Accessori disponibili (misure espresse in mm)

COLLETTORE SCARICO
VERTICALE 125

COLLETTORE STANDARD

FASCETTA DI COLLEGAMENTO
RACCORDO CON PRESE CALDAIA-SCARICO FUMI
ANALISI FUMI 60 mm - 100 mm

COLLETTORE TELESCOPICO
REGOLABILE DA 500 A 800 mm

TEGOLA TEGOLA
UNIVERSALE PER UNIVERSALE PER
16 PROLUNGA SCARICO COASSIALE 750 mm
SCARICO
VERTICALE CON
SCARICO
VERTICALE CON
TETTI SPIOVENTI TETTI PIANI
7,5 22,5

1470

PROLUNGA SCARICO COASSIALE 1470 mm

KIT RACCOGLI KIT RACCOGLI


CONDENSA PER CONDENSA PER
SCARICO SCARICO
VERTICALE ORIZZONTALE

CURVA CURVA DISTANZIALI PER


COASSIALE 90 COASSIALE 45 TUBO 100 mm
(CONFEZIONE DA 4
PEZZI)

KIT FASCETTE
100 mm KIT PRESE ANALISI DI COMBUSTIONE
(CONFEZIONE DA 4 PEZZI) TUBI COASSIALI
6.3
Accessori sistema scarico fumi
forzato 80 mm
Esempi di installazione
6
Per tutte le configurazioni fumisteria fare ri-

Mynute
ferimento alla norma UNI-CIG 7129/92, al D.P.R.
412/93 e al D.P.R. 551/99 e successive modifi-
che

Tabella accessori disponibili (misure espresse in mm)

KIT SISTEMA SDOPPIATO


KIT RACCOGLI KIT RACCOGLI
CONDENSA CONDENSA
PER SCARICO PER SCARICO
ORIZZONTALE VERTICALE

SDOPPIATORE ARIA / FUMI


DISTANZIALI PER TUBO 80 mm
(CONFEZIONE DA 4 PEZZI)

17

TERMINALE ASPIRAZIONE ARIA KIT PRESE ANALISI DI COMBUSTIONE


TUBI SDOPPIATI

PROLUNGA ARIA COIBENTATA


TERMINALE SCARICO FUMI

CURVA 90 CURVA 45
COIBENTATA COIBENTATA

CURVA 90 CURVA 45
CON GUARNIZIONE CON GUARNIZIONE

FASCETTA H 75 mm FASCETTA DI
COIBENTATA RIDUZIONE
80-100 mm
PROLUNGA CON GUARNIZIONE COIBENTATA
6
Installazione condotti di aspirazione aria e scarico fumi 6.4
Accessori circuito idraulico

KIT ANTICALCARE
(1 DOSATORE + 8 RICARICHE)
SERIE RACCORDI UNIVERSALI

RICARICHE ANTICALCARE
(8 RICARICHE)
KIT RUBINETTI RISCALDAMENTO
CON FILTRO

KIT CIRCOLATORE AD ALTA PREVALENZA


(da utilizzarsi in impianti KIT RUBINETTI RISCALDAMENTO
con alte perdite di carico)

18
KIT DISGIUNTORE IDRICO

6.5
Accessori comfort

KIT PROGRAMMATORE ORARIO


CRONOTERMOSTATO SETTIMANALE
A PARETE
27000701 05/08

Servizio Clienti 199.13.31.31 *


Sede commerciale: Via Risorgimento, 23 A
23900 - Lecco
www.berettaclima.it
prevendita@berettaclima.it

Beretta si riserva di variare le caratteristiche e i dati


riportati nel presente fascicolo in qualunque momento
e senza preavviso, nellintento di migliorare i prodotti.
Questo fascicolo pertanto non pu essere considerato
contratto nei confronti di terzi.

* Costo della chiamata da telefono sso: 0,15 euro/


min. IVA inclusa, da luned a venerd dalle 08.00 alle
18.30, sabato dalle 08.00 alle 13.00.
Negli altri orari e nei giorni festivi il costo di 0,06
euro./min. IVA inclusa. Da cellulare il costo legato
allOperatore utilizzato.