Sunteți pe pagina 1din 6

GOOGLE E LA GEOGRAFIA

GLI STRUMENTI DI GOOGLE A SUPPORTO DELLA


DISCIPLINA E LE LORO POSSIBILI APPLICAZIONI NELLA
DIDATTICA.
GOOGLE E LA
Google Maps

unapplicazione web.

GEOGRAFIA
Ci significa che pu

essere accessibile

attraverso qualsiasi

browser web. Daltra

1.GOOGLE MAPS NELLA DIDATTICA parte, Google Earth

unapplicazione o
Google Maps fondamentalmente un servizio di mappe
web per computer e cellulari. Offre mappe stradali, immagini un programma che
satellitari, condizioni del traffico in tempo reale, vista
panoramica a 360, Google Maps necessario scaricare
normalmente utilizzato da persone e salvare sul vostro
che vogliono trovare le indicazioni
stradali. Permette anche di volare su PC. Anche cos,
di un aereo virtuale sopra luoghi di
Google Earth ha
interesse.
ancora bisogno di
Con Google Maps gli studenti possono
diventare esploratori e cartografi con facilit. Lo una connessione a
strumento un modo visivo per aiutare gli studenti a
leggere le carte e le distanze. possibile utilizzare Google Internet per
Maps in diversi modi:
recuperare alcuni tipi
Creare mappe collaborative
di dati, come le
Tracciare punti di interesse, linee e forme e personalizzarne
lo stile immagini satellitari.
Ideare una carta del proprio distretto scolastico Ma il programma non
Costruire una mappa del patrimonio di famiglia
largamente
Pianificare un viaggio usando i mezzi pubblici
Aggiungere o modificare elementi geografici per la propria dipendente da
comunit
Internet. La
Comparare quartieri e comunit di tutto il mondo
funzionalit centrale
Ricostruire gli itinerari di viaggio di personaggi famosi
Usare le mappe come fonte di ispirazione per la scrittura dello strumento

contenuta allinterno
Come creare una mappa personalizzata con Google Map.
del programma.

Utilizzare Google My Maps in ambito educativo: mappe,


percorsi, storytelling.
1
Alcuni tra gli strumenti maggiormente applicati alla didattica nellutilizzo di Maps:

Strumento di misurazione delle distanze - Una


volta attivato consente di misurare sulla mappa le
distanze chilometriche tra vari punti. Lo
strumento lo trovate in basso a sinistra, accanto
alla scala.
Trascinamento e zoom - Ora puoi eseguire lo
zoom su una parte specifica della mappa in modo
facile e rapido. Fai clic sul pulsante
"Trascinamento e zoom" e traccia un rettangolo
sulla mappa: lo zoom viene eseguito
automaticamente sull'area selezionata.
Immagini aeree - Aggiungi le immagini aeree alla
mappa. Le immagini aeree ti offrono immagini
ruotabili ad alta risoluzione presentate da una
nuova prospettiva. Al momento, le immagini sono
disponibili solo per determinate aree, ma
continuiamo ad aggiungerne di nuove.

Gioco "Scopri il Paese" - Misura le tue


conoscenze geografiche! Indovina il nome del
Paese dalle immagini satellitari e cerca di
superare il tuo punteggio migliore! Se non userai
lo zoom il punteggio sar migliore!

Zoom intelligente -Ti capitato di eseguire lo


zoom in avanti a un livello troppo dettagliato e di
ricevere il messaggio "Non abbiamo immagini a
questo livello di zoom"? Con Zoom intelligente ti
assicurerai di non visualizzare pi questo
messaggio, perch la funzione verifica in anticipo
le immagini presenti e non ti permette di
effettuare lo zoom in avanti se non esistono.

STREET VIEW

Google Street View, integrato in Google Maps e


Earth, permette agli studenti di esplorare il
mondo senza uscire dall'aula. Fornisce infatti viste
panoramiche a 360 gradi in orizzontale e a 160
in verticale lungo le strade (a distanza di 10-20
metri l'una dall'altra) e permette agli utenti di
vedere parti di varie citt del mondo a livello del
terreno.

La mappa con le aree coperte da questo servizio.


2
ULTERIORI IDEE

Google Maps Mania: un blog aggiornatissimo che propone spunti didattici con le
mappe di Google
https://www.google.it/intl/it/earth/outreach/tutorials/index.html: un repository di
Google che contiene esempi di esercitazioni con tutti i suoi principali strumenti
geografici
World Wonders Project: permette di esplorare le meraviglie del passato e quelle
attuali.
Art Project: presenta opere d'arte di tutto il mondo.
Yad VashemYad Vashem: un museo virtuale per non dimenticare l'Olocausto.

2.GOOGLE EARTH NELLA DIDATTICA


Google Earth usa la fotografia aerea e le immagini satellitari per creare una mappa 3D
che permette di visualizzare zone di interesse geografico, edifici e terreni in luoghi
distanti. Con Google Earth si pu viaggiare su tutta la Terra, zoomando su citt ed
esplorare quasi ogni parte del mondo.

Qui le funzioni del software presentate da Google.

Una prima possibilit di attivit didattica data da una personalizzazione della


navigazione che consenta di muoversi a diverse velocit e con diverse prospettive,
permettendo agli studenti di acquisire una corretta valutazione delle distanze tra luoghi
e Paesi, oltre che di sperimentare differenti forme di percezione del territorio.
Google Earth permette un semplice ma innovativo approccio di questo tipo grazie anche
a una sorta di gioco, il simulatore di volo. Il viaggio virtuale si presta in modo
particolare per lintegrazione con lo studio delle lingue straniere: non solo perch, nelle
schermate, possibile visualizzare i toponimi nelle lingue originali, ma anche e
soprattutto perch la conoscenza del volto dei Paesi dei quali si studia lidioma
costituisce uno stimolo ulteriore per lapprendimento. Si pu passeggiare per le vie di
Londra e New York, Parigi e Madrid, Mosca e Berlino, immaginando di chiedere
informazioni ai passanti, di voler entrare in negozi o musei: un modo nuovo e originale
per giocare in lingua.
3
Anche la lettura di opere della letteratura di viaggio pu essere accompagnata dalla
navigazione con Google Earth: seguire gli spostamenti di un personaggio tra strade,
piazze e parchi rende pi realistica la narrazione e consente di cogliere un numero
maggiore di dettagli. Anche qui, la dimensione ludica si pu sovrapporre a quella
didattica, rendendo pi semplice lapprendimento.
Tra le attivit didattiche realizzabili c la possibilit di sviluppare itinerari attraverso
il pianeta (o, senza toccare la
dimensione planetaria, allinterno della
propria nazione, regione e citt). I
principali strumenti per attivare questa
opzione si trovano nella barra
orizzontale degli strumenti in alto. La
prima icona da sinistra, Aggiungi
segnaposto, permette di
contrassegnare con un indicatore
(appunto un segnaposto) qualsiasi
localit del pianeta. Ci consente di
passare alla localit selezionata in
qualsiasi momento della navigazione:
basta fare doppio clic sul segnaposto
corrispondente nel riquadro Luoghi. La stessa operazione pu portare alla creazione di
percorsi e poligoni (utilizzando le due icone successive, sempre sulla barra orizzontale
in alto), e offre la possibilit di salvarli nella cartella Luoghi personali.

Unaltra attivit didattica resa facilmente possibile da Google Earth il calcolo delle
distanze tra luoghi del pianeta. Il software rende possibile realizzarlo tramite una linea
o anche un percorso; consente la misurazione di perimetri, aree e lunghezze in diverse
unit di misura.
Google Earth si presta anche a localizzare e visualizzare i capolavori
dellarchitettura allinterno del
contesto urbano consente infatti di
avere una percezione pi completa e
corretta delle dimensioni di queste
opere e di comprendere il rapporto
che si genera tra esse e le strade e le
abitazioni che le circondano. Per
cogliere appieno il valore di un
monumento, infatti, fondamentale
inquadrarlo nel contesto del tessuto
urbano circostante. Il programma dedica poi particolare attenzione ai luoghi patrimonio
dellumanit Unesco: possibile creare itinerari personalizzati che toccano pi siti. Non
difficile trovare in rete i file creati dagli utenti che ripercorrono tutti o gruppi dei siti
tutelati dallUnesco.
Per approfondimenti su temi architettonici e urbanistici pu essere interessante unaltra
funzione del software, ossia quella che permette di confrontare le immagini attuali di
alcune localit con quelle che Google Earth ha registrato nel recente passato: fenomeni
4
come linurbamento e la rapida
evoluzione delle metropoli dei Paesi
in
via di sviluppo acquisiscono una
sorprendente chiarezza, cos come
si possono distinguere le
conseguenze dei maggiori disastri
naturali. Per accedere a
questultima funzionalit basta fare
clic sullicona a forma di orologio
presente nella barra orizzontale in
alto.
In un momento storico nel quale la globalizzazione appare ormai come un dato di fatto,
lesplorazione del mondo con Google Earth offre anche una serie di strumenti e
collegamenti interdisciplinari che aiutano gli studenti a sviluppare la loro
consapevolezza globale e a sviluppare i temi del turismo sostenibile. Sotto la guida
dellinsegnante, si rivela infatti preziosa la lettura dei contributi offerti da realt e
associazioni attive nel
sociale sul tema della tutela ambientale: dal WWF, con la segnalazione e la
localizzazione delle specie in via destinzione, a Greenpeace con i luoghi del pianeta a
rischio (per i quali sono in corso delle campagne di sensibilizzazione), dai luoghi con
certificazione del Commercio Equo e Solidale a quelli segnalati da alcune agenzie.

TOUR BUILDER
uno strumento di narrazione basato sul Web che consente di creare ed esplorare con
facilit le storie direttamente nei vari Paesi del mondo in cui sono ambientate. Grazie al
plug-in di Google Earth, possibile creare un tour per esplorare un argomento a scelta,
approfondendo la conoscenza dei luoghi in cui ambientato e inserendo con facilit
testi, foto e video.
Qui un interessante articolo pubblicato sulla rivista Briks in merito allutilizzo di Tour
Builder nella didattica.

SITOGRAFIA

- www.traccedidesign.it
- Aula Blog (http://gianfrancomarini.blogspot.it)
- Google street view (https://www.google.com/intl/it/streetview/understand/)
- Briks (http://bricks.maieutiche.economia.unitn.it/2014/03/16/4357/)
- Voglio10 (http://www.voglio10.it/insegnare-geografia/439-come-usare-google-
earth-nella-didattica.html)
- Google Earth (https://www.google.it/intl/it/earth/learn/)
- Google Maps (https://www.google.it/maps)
5