Sunteți pe pagina 1din 9

Teoria si practica traducerii

Titular: Lector univ. drd. Florin GALI


Introducere
Cursul de teoria si practica traducerii se adreseaza studentilor din anul
III de studiu, respectiv IV pentru frecventa redusa, a caror optiune se
indreapta catre ipostaza de mediator cultural din perspectiva
cunoscatorului limbii straine avind o competenta lingvistica remarcabila
sustinuta de un real interes pentru traducere, inteleasa nu ca instrument
didactic pentru invatarea limbii, ci ca mijloc functional in cadrul
comunicarii interculturale avind drept premisa bilingvismul.
Tematica
Prima parte a cursului va cuprinde expuneri teoretice al caror scop este
de introducere in domeniul traducerii ca disciplina stiintifica autonoma si
de descriere sincronica si diacronica a evolutiei acesteia pina la
momentul actual.
Expunerile initiale vor fi urmate de alte citeva expuneri sinteticeneexhaustive ale principiilor/normelor activitatii de traducere ( fidelitate,
adecvare, aceptabilitate, literalitate etc).
O atentie aparte va fi acordata metodelor/strategiilor de traducere:
metode directe/ metode indirecte.
O ultima abordare teoretica va avea ca tema conceptul de <<realia>>.
Practicii traducerii ii vor fi dedicate o treime din numarul total de cursuri
cuprinzind doua semestre. Aceasta latura operativa a cursului se
defineste ca un laborator in care se analizeaza activitatea individuala a
studentului traducator pe marginea textelor propuse pentru a fi traduse
acasa si nu in sala de curs, activitatea individuala dind acestuia
posibilitatea de a lucra cu dictionare, enciclopedii si alte instrumente
adecvate muncii de traducere beneficiind de toate conditiile
izolariiimpuse de aceasta activitate.
Pe perioada primului semestru va fi propus un corpus de texte
cuprinzind articole publicate in presa italiana, din diferite domenii de
interes, cit si acte autentice redactate in limba italiana.
Cel de-al doilea semestru va analiza texte literare apartinind unor genuri
si registre diferite, in functie si de exigentele exprimate de catre studenti.
Vor fi examinate comparativ fragmente din opere ale literaturii italiene

traduse in limba romana.(Verga, Umberto Eco, Buzzati, Pavese,


Maurensig)

Obiective
La terminarea cursului studentul va trebui sa fie familiarizat cu
principiile/normele activitatii de traducere si sa-si insuseasca principalele
strategii de traducere fiind in masura sa le aplice in scopul obtinerii unei
traduceri publicabile; sa aprecieze oportunitatea aplicarii uneia sau
alteia dintre
aceste strategii. Se urmareste marirea gradului de
responsabilitate fata de textul abordat in scopul traducerii.
Sinteza cursului
Che cosa significa tradurre?
a) Secondo il Dizionario della lingua italiana di Giacomo Devoto e Gian
Carlo Oli:
tradurre-trasferire un testo, scritto od orale, in una lingua diversa
dalloriginale
b) Secondo una delle tante definizioni date alla traduzione:
Traduire cest noncer dans un autre langage(ou langue cible) ce qui a
t enonc dans une autre langue source, en conservant les
quivalences smantiques et stilistiques. (Dubois,1973)
Translation is the expression in another language(or target language) of
what has been expressed in another, source language, preserving
semantic and stylistic equivalences.
Tradurre vuol dire esprimere in unaltra lingua(o lingua di arrivo)[LA] ci
che stato espresso in unaltra lingua, lingua di partenza[LP],
conservando le equivalenze semantiche e stilistiche.

Tale definizione aiuta a capire che passare da una lingua ad altra


lingua vuol dire modificare le strutture. Ne deriva che il compito del
traduttore quello di trovare e poi scegliere le equivalenze.

Traduzione letterale versus traduzione libera


Quando la scelta delle equivalenze avviene al livello delle parole si
opera una traduzione parola per parola oppure traduzione letterale.
Quando, invece, la scelta delle equivalenze avviene al livello del
significato si opera una traduzione libera.
I metodi della traduzione
Metodi diretti - basati sulleteronimia, sulle equivalenze lessicali;
riguardano la traduzione letterale.
Metodi indiretti- basati sulla riorganizzazione del discorso, delle unit
traduttive; riguardano la traduzione libera.
I metodi diretti sono: - il prestito
- il calco
- la traduzione letterale
I metodi indiretti sono:- la trasposizione
- la modulazione
- lequivalenza
- ladattamento
Il prestito consiste nel riportare direttamente ununit lessicale
dalla LP nella LA.
es:weekend, detective, chance, moquette, thriller, serial killer, crimenovelist, fiction, trade center, identikit., fast-food, pic-nic,ecc.
Il prestito dovuto sia alla mancanza del termine nella LA, sia
allintenzione di conservare il colore locale, sia alle mode
linguistiche.

Il calco rappresenta la traduzione alla lettera delle parti


componenti di un sintagma lessicale( si tratta di strutture
nominali).
es: fine setimana per ingl.weekend: ; la serie per ingl.serial ; in
spagnolo perro caliente per ingl. hot-dog ; grattacielo per skyscraper
; videogioco per video game

La traduzione letterale rispetta lo stesso ordine delle parole


tradotte e la stessa struttura lessicale.
es: in fr. ca va sans dire viene tradotto in ingl. it/that goes without saying
in italiano va da s, e in rom. se intelege de la sine.
La trasposizione rappresenta un cambiamento della strutturazione
grammaticale del testo nella LP che porta sia a un cambiamento
della classe delle unita, sia a una riorganizzazione dei mezzi
lessico-grammaticali, senza portare a una riorganizzazione dei
mezzi semantici. Si ha unequivalenza semantica ma non una
formale
es: no smoking viene tradotto in fr. dfense de fumer, in italiano
vietato fumare, in rom. fumatul interzis
Incerca sa citeasca - Prov a legere
Reusira sa fuga - Riuscirono a scappare.
Calul de dar nu se cauta la dinti-A caval donato non si guarda in
bocca.
La modulazione avviene quando cambia il punto di vista di colui
che parla.
es: no vacancies (ingl)- complet (fr)-al completo (it)- nu mai avem
locuri(rom).
a face fata unei situatii- tenere testa a una situazione
a da o mana de ajutor - dare una mano

Lequivalenza rappresenta la riorganizzazione completa di tutti


gli elementi, grammaticali e lessicali, portando alla sostituzione
di certi frammenti, specialmente di espressioni idiomatiche o
proverbi presenti nella LP, con le equivalenze funzionali nella LA.
es: a merge la plimbare- fare quattro passi
a sta la taifas- fare quattro chiacchiere
a da apa la moara -dare spago/corda
a lasa balta pe cineva- piantare in asso qualcuno
a fi mana sparta- avere le mani bucate
equivalenze funzionali: hi(ingl)-ciao(it); hello (al telefono)- pronto
Ladattamento riguarda lequivalenza tra due macro sistemi
socioculturali, essendo una compensazione delle differenze
culturali esistenti tra le due lingue.
La traduzione e adattamento tra due culture. Nel momento in cui
un testo deve adattarsi a una cultura, avviene uno scontro di
strutture testuali e linguistiche.
In fase di adattamento si contrappongono due principi: il principio
delladeguatezza e il principio dellaccettabilita. Questa
distinzione appartiene a G.Toury il quale affermava in uno studio
del 1989 quanto segue:
<< Se viene applicato il principio o la norma dell adeguatezza, il
traduttore si concentra sui tratti distintivi delloriginale: lingua, stile ed
elementi culturali. Se prevale il principio di accettabilita, scopo del
traduttore e produrre un testo comprensibile in cui linguaggio e stile
sono in piena armonia con le convenzioni linguistiche e letterarie della
cultura ricevente. I due principi non si escludono: un traduttore puo
perseguire a un tempo entrambe le norme>>. (G.Toury Descriptive
Translation Studies and Beyond, Amsterdam-Philadelphia, Benjamins,
1995.)
Eccone alcuni esempi di adattamento:
cheers(ingl)-sant(fr)-cin-cin(it)-noroc(rom)

bless you(ingl)-sant(fr)-salute(it)-noroc/sanatate(rom)
bafta/succes reso in italiano per in bocca al lupo e la risposta
sa fie!- che crepi [il lupo] !
e alcune espressioni:
nu face nici cit o ceapa degerata - non vale un fico secco/unacca
nu stie o boaba/iota de romana- non sa unacca/un accidente di
romeno
pentru mine e totuna - non mi fa n caldo n freddo
proverbi
Cum e turcul si pistolul
Tal padrone, tale il servo.
Tel matre, tel valet.
Rade ciob de oala sparta.
Il bue dice allasino cornuto.
Oltre ai metodi diretti e indiretti presentati sopra ci sono anche
altri metodi, i cosi chiamati metodi complementari:
- lamplificazione-quando ununit traduttiva della LP va ampliata nella
LA. es: giudice per le indagini preliminari- judecator insarcinat cu
efectuarea anchetelor preliminare; la mostra visitabile....- expozitia
poate fi vizitata.....
- la riduzione - quando ununit traduttiva della LP va ridotta nella LA. es:
mijloacele de transport in comun - i mezzi pubblici; addetto alla venditavanzator
- la compensazione
- lommissione
Nella frase Non uno scenario di fantapolitica ma un preciso
progetto del governo francese. la parola sottolineata risulta essere stata
creata sul modello della parola italiana fantascienza ( a sua volta un
calco di science fiction ). Per la traduzione romena della frase si hanno
due opzioni: di ommettere semplicemente la parola fantapolitica o di
compensarla in modo che la versione romena riporti sia lidea di politica
che quella di fantascienza quali attributi dello scenario.
La traduzione in romeno della frase citata sarebbe:

a) Nu e un scenariu, ci chiar un proiect bine pus la punct al


guvernului francez.
b) Nu e un scenariu politic de domeniul stiintifico-fantasticului, ci chiar
un proiect bine pus la punct al guvernului francez.
nota
Adoperare luno o laltro dei metodi complementari per cui si
potrebbe optare viene spesso condizionato anche dalleconomia
testuale.

I << realia>>
Nel campo degli studi sulla traduzione con il termine di <<realia>>
vengono indicate quelle parole che significano oggetti della
cultura materiale, denominazioni di elementi della vita quotidiana,
della storia, della cultura di un certo popolo, paese, luogo che non
esistono presso altri popoli, in altri paesi e luoghi. Si tratta quindi
di quelle parole che non hanno corrispondenze precise in altre
lingue.
Gli studiosi bulgari Sergej Vlahov e Sider Florin distingono tra
realia geografici:
steppa,puszta,prateria, pampa, mistral, tornado, fiordo ecc.
realia etnografici, suddivisi in:
- vita quotidiana: paprika, spaghetti, bistrot, drugstore, sari, sombrero,
jeans, isba, jurta, igloo, gondola, hacienda, bungalow.
-lavoro: farmer, gaucho, concierge, rancho, latifondo, kolhoz
-arte e cultura:kazacok, tarantella, blues, jazz, commedia dellarte,
arlecchino, ikebana, geisha, ramadan, tango.
realia politici e sociali, suddivisi in:
- entita amministrative territoriali: regione ,provincia, dipartimento,
cantone, bidonville, arrondissement, suk, promenade, corso, prospekt
-organi e cariche: agora, forum, duma, senato, congresso,giunta,
municipio, cancelliere , khan, zar, sci , doge, lord, maire, sceriffo, visir,
alcalde, ayatollah
-vita sociale e politica: peronisti, Ku Klux Klan, lobby, bolscevico, Lord,
Sir, Madame, Herr

Tra le possibilit di trasmissione dei realia in traduzione Vlahov e


Florin indicano la trascrizione( si usano le lettere dellalfabeto
della cultura ricevente per trasmettere i suoni di una lingua
straniera e la traslitterazione ( si usano le lettere
dellalfabeto della cultura ricevente per trasmettere le lettere di
una parola straniera). Nella traduzione i realia diventano
prestiti/neologismi oppure addirittura calchi, come si gi visto.
Oltre ai procedimenti indicati sopra il traduttore ha a
disposizione anche altre soluzioni per affrontare i realia:
- la sostituzione dei realia del testo con realia della cultura ricevente
- la traduzione approssimativa dei realia tramite la sostituzione con un
analogo generico/funzionale
es: tradurre grappa con tzuica
- la descrizione, la spiegazione, linterpretazione
- la traduzione contestuale, non formale bensi semantica
La traduzione dei nomi propri di cosa e di persona
Nel passato i nomi degli scrittori venivano adattati alla lingua e
alla cultura ricevente: Carlo Dickens, Leone Tolstoi, Gustavo
Flaubert, Volfango Amadeo Mozart ecc
Alcuni nomi appartenenti ad alfabeti non latini hanno doppie
grafie es: Dimitrij-Demetrio o Dimitri
Per i nomi propri di cosa- nomi di enti, di cinema e teatri, di vie.
Gli enti internazionali hanno una variante in pi lingue; ad esempio
per Unione Europea, Union Europeenne, European Union,
Europaische Union. Ma per altri nomi di enti la traduzione potrebbe
creare confusione, i toponimi contenuti si riferiscono sia al luogo
in cui sorge sia un semplice appellativo, Washington University
non a Washington ma nel Missouri, lUniversit degli studi di
Milano non lunica universit esistente a Milano.
Evaluarea

Evaluarea cunostiintelor studentului va avea doua momente, dupa cum


urmeaza:
- traducerea unor articole din presa italiana si/sau a unui act autentic, la
terminarea semestrului I.
- traducerea unui fragment de text literar, la terminarea semestrului al II
lea.
Nota
Timpul acordat studentilor pentru efectuarea traducerilor este de o
saptamina.
Evaluarea cunostiintelor teoretice achizitionate se va realiza prin
explicarea/corectarea unor greseli de traducere si/sau ilustrarea unor
strategii aplicate de catre student.
BIBLIOGRAFIE
a) obligatorie
Grasso, Dana, Traduttologia e traduzione. Nozioni teoriche e
applicazioni, italiano-romeno. Traductologie i traducere.Noiuni
teoretice i aplicaii practice, romn-italian, Bucureti, Meteor
Press, 2003.
Ionescu, Tudor, tiina i/sau arta traducerii, Cluj-Napoca, Editura
LIMES, 2003.
b) faculatativ
Bell, T. Roger, Teoria i practica traducerii, Iai, Polirom, 2000.
Cristea, Teodora, Stratgies de la traduction, Bucureti, Editura
Fundaiei Romnia de Mine, 2000.
Ricoeur, Paul, Despre traducere, Iai, Polirom, 2005.